Di Maria mette nei guai Allegri: cambiano i piani della Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:55

La Juventus liquida per 3-0 il Sassuolo, ma deve fare i conti con l’infortunio muscolare di Angel Di Maria. Adesso l’addio sul mercato è più lontano

Risveglio dolceamaro per la Juventus dopo il netto 3-0 rifilato al Sassuolo nel match d’esordio in campionato.

Allegri
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Tris griffato da Angel Di Maria e Vlahovic, con l’argentino che è stato costretto però subito alla resa nel secondo tempo. Dopo una prestazione sontuosa, impreziosita dal primo gol in maglia bianconera, il ‘Fideo’ ha dovuto abbandonare il campo per un infortunio muscolare alla coscia sinistra. Nelle scorse ore gli esami al J-Medical, che hanno certificato una piccola lesione al l’adduttore per l’ex PSG. Tra dieci giorni sarà rivalutato dallo staff medico della ‘Vecchia Signora’, ma salvo sorprese Di Maria dovrà restare ai box per almeno tre settimane.

Il nazionale albiceleste salterà il big match di campionato contro la Roma e rischia di non esserci neanche a inizio settembre per l’esordio stagionale in Champions League. Allegri adesso dovrà per necessità cambiare le sue pedine in attacco, in attesa di un nuovo regalo dal mercato che potrebbe portare presto Depay alla Continassa. La dirigenza juventina continua a trattare l’arrivo dell’olandese e ha già trovato un’intesa di massima con l’entourage del giocatore. Adesso si attende che il Barcellona e l’attaccante trovino un accordo sullo svincolo dell’ex Lione.

Calciomercato Juventus, cambia il futuro di Kean: gli scenari

L’infortunio di Di Maria, inoltre, potrebbe rilanciare le quotazioni di Moise Kean, fuori per squalifica lunedì contro il Sassuolo. Il canterano aveva iniziato al meglio la preseason con la doppietta negli USA al Barça, prima del provvedimento disciplinare che lo ha escluso per il test di lusso alla Continassa contro l’Atletico Madrid. Scivolone che ha alimentato nuovamente i rumors su un possibile addio del classe 2000, tornato sotto la Mole un anno fa in prestito con diritto di riscatto dall’Everton. Per Kean, a parte i soliti rumors sul Paris Saint-Germain, non ci sono comunque al momento offerte concrete pervenute alla dirigenza bianconera.

Kean Juventus
Moise Kean ©LaPresse

A questo punto Cherubini e Allegri potrebbero ‘bloccare’ e posticipare agli ultimi giorni di mercato un’eventuale partenza di Kean, considerando l’emergenza in attacco per il tecnico livornese che attualmente avrebbe a disposizione il solo Vlahovic dopo il guaio muscolare riscontrato da Di Maria. Kean- in attesa degli sviluppi sul futuro di Depay – nella prossima trasferta sul campo della Sampdoria si candida per una maglia da titolare, con Allegri e la Juve che si aspettano delle risposte importanti dal canterano bianconero. Mercato, ovviamente, permettendo…