TV PLAY | Arriva la benedizione: “Kostic può fare le fortune della Juve”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30

Kostic in arrivo alla Juventus: panoramica sul nazionale serbo prossimo allo sbarco in bianconero

Le parole di Pietro Nicolodi, giornalista e voce della Bundesliga. Le dichiarazioni a Calciomercato.it un onda su TV Play, ad iniziare dall’arrivo di Kostic alla Juventus.

Kostic
Filip Kostic ©LaPresse

KOSTIC – “Sicuramente non può fare il terzino. È un giocatore interessante, con qualità di base super ma non con grande continuità. È un giocatore che quando è in forma può fare la differenza. Lui ha giocato a Stoccarda ed all’Amburgo ed è retrocesso, ma ha fatto bene a Francoforte. Lo scorso anno ha fatto bene ma in maniera normale in campionato ma è stato strepitoso in Europa League ed è uno dei motivi per cui stasera l’Eintracht giocherà la Supercoppa”. 

PROBLEMI CON ALLEGRI – “Ha bisognò di una squadra che giochi in attacco, se giocasse nel 3-5-2 può coprire la fascia anche se in difesa non è un granché. È migliorato negli ultimi anni, ma non è stabile dietro”. 

SU DE LIGT – “Anche con Ancelotti al Bayern ci sono stati problemi con l’intensità degli allenamenti, penso che anche ora con Nagelsmann gli allenamenti sono molto curati. Il Bayern sembra un club di atletica leggera in queste prime partite, gioca ad una velocità impressionante e penso quindi che ci sia qualcosa di diverso. Riscontriamo questo anche in campo internazionale con le squadre italiane che durano circa 50 su 90 minuti. In Italia si parla tantissimo, si fischiano troppi falli e poi quando giochi in Europa paghi situazioni del genere”.

PREPARAZIONE CLUB – “Non conosco bene la situazione, posso solo parlare delle differenze tra il Bayern di Ancelotti e quello di Nagelsmann, alla fine ci sono pro e contro sempre e magari capita che in club come questi ci sono diversi infortunati. Ogni club ha diverse caratteristiche, il Bayern corre in maniera pazzesca e sotto gli occhi di tutti. Non è tutto oro quel che luccica e lo dimostra il fatto che a Marzo il Bayern è crollato”. 

Nicolodi: “Ecco come giocherà Kostic con Allegri”

kostic allegri juventus eintracht cifre
Allegri, allenatore della Juventus ©LaPresse

REGISTA O MEZZALI PER KOSTIC – “Diciamo che non è fondamentale per lui avere un regista, all’Eintracht non c’era un regista classico ma un recupera palloni. Ha bisogno di gente che pedali e lo assista nelle chiusure, magari dandogli una mano sulla fascia. Kostic ha fatto le fortune dei centravanti, penso a Jovic ed Haller e penso che Vlahovic sia molto contento per i cross che gli arriveranno. Kostic ha un buon tiro ma crossa in maniera meravigliosa, è molto bravo a fare assist, molti nati dai calci da fermo”. 

STOCCARDA – “Lo Stoccarda è allenato molto bene da un tecnico italo statunitense, è una squadra che non ha molti campioni ma che senza problemi fisici può raggiungere una tranquilla salvezza”.

N’DICKA – “E’ migliorato in maniera mostruosa, è un buon giocatore e lo possiamo paragonare ad un giocatore di basket per le sue caratteristiche”.