Juventus, brusca frenata: richiesta d’ingaggio altissima

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Quando sembrava tutto avviato verso una felice conclusione della trattativa, la Juventus deve registrare una brusca frenata inaspettata

Non solo Filip Kostic. Mentre l’esterno sinistro serbo dell’Eintracht Francoforte è in procinto di prendere il primo volo per Torino, la Juventus continua a muoversi sul mercato.

Juventus, brusca frenata: richiesta d'ingaggio altissima
Cherubini, Arrivabene e Nedved ©️ LaPresse

La pesante sconfitta patita nell’amichevole contro l’Atletico Madrid, 4-0 alla Continassa con tripletta dell’ex Alvaro Morata, ha fatto suonare diversi campanelli d’allarme in casa Juventus. Innanzitutto, la difesa: dopo l’addio di de Ligt, sostituito da Gleison Bremer, a far discutere è stata la prestazione del nuovo capitano, Leonardo Bonucci. Il 35enne centrale viterbese ha dimostrato di non essere ancora su buoni livelli di forma e di sentire l’assenza al suo fianco di Giorgio Chiellini, passato ai Los Angeles in Major League Soccer. Federico Gatti, acquistato nel gennaio del 2022 dal Frosinone, è all’esordio in Serie A e non si può considerare una certezza. E, nel frattempo, Daniele Rugani potrebbe lasciare la squadra per cercare continuità altrove (vedi Sampdoria o Verona).

Il centrocampo è orfano dell’infortunato Paul Pogba, che ne avrà per almeno due mesi a causa di una lesione meniscale. Adrien Rabiot è in trattativa col Manchester United e Arthur è sempre in uscita, a caccia di una società che possa permettersi di pagare il suo alto ingaggio. L’allenatore del Valencia, Gennaro Gattuso, ha espresso tutti i suoi dubbi, non sul giocatore, riguardo a questa possibilità. In entrata, invece, il nome più caldo è sempre quello di Leandro Paredes, per il quale il Paris Saint-Germain chiede 25 milioni di euro. Mentre è da poco spuntata la voce che vorrebbe la Juventus interessata a Davide Frattesi del Sassuolo. Ma un altro punto dolente è l’attacco.

Vlahovic nervoso e senza gol. Ma il suo vice chiede la luna
Depay, seconda stagione al Barcellona ©️ LaPresse

Vlahovic nervoso e senza gol. Ma il suo vice chiede la luna

Dusan Vlahovic non è andato in gol in questo precampionato e, contro l’Atletico Madrid, è apparso molto nervoso, lamentandosi spesso con i suoi compagni di squadra. Neanche l’arrivo di Angel Di Maria ha portato in dote al serbo quegli assist che si aspettava, adesso la speranza è riposta anche in un altro piede mancino, quello del connazionale Filip Kostic, in arrivo a Torino nelle prossime ore. Ma si pensa, comunque, ad un giocatore che possa far rifiatare l’ex Fiorentina nel corso della lunga stagione che prenderà il via nel prossimo weekend. Tante le opzioni sul tavolo: una di queste porta dritto a Memphis Depay. L’olandese è fuori dal progetto del Barcellona e si valutano varie possibilità: rinnovo e cessione in prestito, trasferimento a titolo definitivo o rescissione anticipata del contratto. Quest’ultima sembra l’unica via percorribile, per volontà dell’attaccante, come vi abbiamo raccontato nelle scorse ore.

Adesso, però, spunta un altro problema che può frenare decisamente la trattativa. Depay, infatti, chiede la rescissione per poter spuntare un ingaggio più alto al suo prossimo club. Una situazione che in casa Juventus, vista la decisione di mettere un tetto salariale da questa stagione, potrebbe creare diversi problemi. Secondo ‘Sport’, infatti, la richiesta del bomber e del suo entourage sarebbe decisamente alta, rispetto agli attuali 5 milioni di euro che percepisce in Catalogna. Il Barcellona starebbe spingendo per trovare un accordo con la Juventus, mentre il calciatore aspetta l’offerta migliore e sulle sue tracce è segnalato anche il Chelsea di Tuchel. Dunque, una brusca frenata che rischia di far saltare definitivamente il banco. Vedremo se Depay tornerà sui suoi passi, mentre la Juventus segue con interesse la situazione.