TV PLAY | Juventus, la sentenza su Pogba: “Torna nel 2023”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

Si prevedono tempi piuttosto lunghi per Paul Pogba, in seguito all’infortunio al ginocchio rimediato nella tournée negli Stati Uniti

Non è ancora chiaro quanto Paul Pogba rimarrà fuori dai campi di gioco dopo l’ultima lesione al menisco laterale del ginocchio destro. Senz’altro il centrocampista francese si perderà le prime battute della stagione della Juventus, lasciando un vuoto importante nel centrocampo di Massimiliano Allegri.

TV PLAY | Juventus, la sentenza su Pogba: "Torna nel 2023"
Roberto Pavanello in diretta su TV Play

Delle condizioni e dei tempi di recupero di Pogba si è discusso nella diretta di Calciomercato.it in onda su TvPlay con l’esperto giornalista de ‘La Stampa’, Roberto Pavanello: “Non c’è ancora la tempistica perché non si conoscono ancora le modalità dell’operazione, comunque andrà però si è capito che non sarà una passeggiata. Anche con l’intervento conservativo tornerà a ottobre al top della forma, visto che dovrà riprendere la preparazione quasi da zero, poi da lì a poco ci sarà il Mondiale. Ergo in ogni caso la Juventus riavrà Pogba al top nel 2023”.

Infortunio Pogba, Pavanello sicuro: “Juventus coperta a centrocampo”

TV PLAY | Juventus, la sentenza su Pogba: "Torna nel 2023"
Paul Pogba ©LaPresse

DE LIGT E POGBA – “Non voglio commentare le parole di Nagelsmann e De Ligt. All’atteggiamento di De Ligt sto preferendo il silenzio di Ramsey che se n’è andato con più stile. Se guardiamo le statistiche quello sempre in cima era Bremer, secondo Palomino. Se Bremer riuscirà a mantenere questi numeri allora avremo fatto un gran colpo. Mi aspetto poi tanto da Gatti, in passato spesso giocatori arrivati con modalità simili hanno fatto la storia del club, Di Livio, Pessotto, Birindelli… In mezzo siamo coperti, l’assenza di Pogba può essere colmata dai vari Fagioli, Rovella e Miretti. Se ho soldi da mettere li metto altrove“.

TORINO – “Fossi tifosi del Torino sarei tutto meno che tranquillo, quello visto ieri è stato il picco di litigi che in società vanno avanti da giorni. La tensione c’è ed è evidente, Juric ha un contratto pesante, ma è pur sempre Juric, non mi stupirei se andasse via. I rumor, che non vanno presi per verità, che mi sono arrivati, sono quelli di un possibile Mazzarri bis e di Walter Zenga”.