Juventus, la Fase 2 del mercato in tre mosse: le priorità di Allegri

La Juventus ha ancora numerose mosse da mettere a segno per completare il mercato: cosa si aspetta Allegri

Meno di tre settimane all’inizio del campionato, con le amichevoli pre-stagionali e soprattutto il calciomercato entrati nel vivo. Tutte le squadre cercano di mettere a punto i meccanismi sul campo per il debutto in Serie A e, fuori dal campo, di trovare i ritocchi fondamentali per regalare agli allenatori rose all’altezza delle aspettative.

Juventus, la Fase 2 del mercato in tre mosse: le priorità di Allegri
Paredes, Allegri, Morata © LaPresse

Scalda i motori anche la Juventus di Massimiliano Allegri, chiamata in maniera esplicita alla stagione del riscatto dopo le recenti delusioni. Due quarti posti consecutivi in campionato e le eliminazioni precoci in Champions League, fermandosi al primo sbarramento a eliminazione diretta, non possono soddisfare dirigenza e ambiente. Occorre tornare a vincere in Italia e farsi valere anche in Europa, il mercato è partito bene e ha lanciato subito segnali importanti. E’ andato via de Ligt, è vero, oltre ai numerosi addii a zero che hanno sancito la fine di un’epoca (Chiellini, Dybala, Bernardeschi), ma con i colpi Pogba, Di Maria e Bremer le naviganti sono avvisate. La Juventus, quest’anno, vuole fare corsa di vertice fin da subito. Ma la dirigenza e Allegri sanno che questo non può essere sufficiente e che altre sono le mosse da mettere a segno per alzare con decisione il livello. Facciamo il punto sui prossimi movimenti della Juventus in base alle richieste di Allegri, con la situazione nei vari reparti e i possibili interventi.

Juventus, guai a centrocampo con lo stop di Pogba: gli scenari

Juventus, la Fase 2 del mercato in tre mosse: le priorità di Allegri
Paul Pogba © LaPresse

La priorità del momento è il centrocampo, in maniera anche piuttosto imprevista. Se già prima si sapeva di dover procedere a un ulteriore colpo per trovare un uomo d’ordine, il ko di Pogba ha sparigliato le carte e ha imposto una decisa accelerazione dei movimenti in quella zona del campo. Il primo verdetto riguarda Rabiot: se prima poteva esserci qualche possibilità che il francese dicesse addio, adesso resterà sicuramente, Allegri non può rinunciare anche a lui. Per quanto riguarda il regista, andato via Ramsey con la risoluzione del contratto, adesso bisogna risolvere la situazione legata ad Arthur. Sul brasiliano, adesso spinge con convinzione il Valencia, senza dimenticare l’Arsenal che lo segue da diverso tempo. Proprio la cessione di Arthur potrebbe sbloccare la situazione Paredes, Juventus pronta ad andare all’assalto con il Psg anche se ci sarebbe ancora una piccola distanza da limare con i francesi. Con l’arrivo dell’argentino, Allegri avrebbe a disposizione un reparto completo e rispondente alle sue richieste.

Juventus, caccia aperta al vice Vlahovic: Allegri vuole Morata, tutte le alternative

Juventus, la Fase 2 del mercato in tre mosse: le priorità di Allegri
Alvaro Morata © LaPresse

Il tecnico guarda poi all’evolversi della situazione per quanto riguarda il reparto offensivo. Occorre, e questo è noto, un vice Vlahovic di spessore. Certo, c’è ancora da valutare la situazione di Kean, che in nottata, con il Barcellona, ha dato buone risposte con una doppietta, dimostrando di voler far parte del progetto e di credere nella possibilità di incidere. Il nome preferito di Allegri, e non da oggi, sarebbe Morata, che lui stima molto. Ma sia per Morata che per Arnautovic, altro nome caldo per i bianconeri, la situazione al momento è piuttosto bloccata. Werner, Depay, Muriel sono altri nomi che potrebbero fare al caso della Juventus. Situazioni comunque tutte da definire.

C’è anche altro, nei prossimi scenari di mercato. La Juventus continua a inseguire un altro rinforzo sugli esterni offensivi. Nei pensieri dei bianconeri c’è Zaniolo, ma la trattativa con la Roma non decolla e occhio al Tottenham di Conte e Paratici che può tornare alla carica. Anche qui, per i piemontesi si passa dalle cessioni. Infine, capitolo difesa. I soli Gatti e Rugani, alle spalle di Bonucci e Bremer, potrebbero non essere sufficienti. La Juventus vorrebbe puntellare il reparto con un altro colpo. Piace Milenkovic, seguito anche dall’Inter, ma come raccontato da Calciomercato.it il serbo può rinnovare con la Fiorentina. Per la pista Acerbi, poi, l’Inter appare in questo momento in vantaggio.