Morata ‘dimentica’ la Juventus: il messaggio è chiaro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:36

Alvaro Morata ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla prossima avventura all’Atletico Madrid, dopo aver detto addio alla Juventus

Le strade della Juventus e di Morata si sono divise ancora. La ‘Vecchia Signora’ non era disposta a pagare i 35 milioni di euro del riscatto concordato inizialmente con l’Atletico Madrid, ma avrebbe comunque voluto trattenere il pupillo di Massimiliano Allergi.

Juventus Morata Atletico Madrid
Morata © LaPresse

Lo spagnolo, tornato ai ‘Colchoneros’, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai canali ufficiali del club biancorosso, lasciando intendere chiaramente di non avere intenzione di cambiare aria. “Sono molto motivato, non vedo l’ora di cominciare gli allenamenti – ha dichiarato Morata -. Ho la certezza che la prossima sarà una grande stagione“. L’attaccante inconterà di nuovo alcuni calciatori già presenti quando militava nelle fila dell’Atletico, come Koke, Llorente, Hermoso, Gimenez, Savic, Oblak e altri: “Sì, per me sono anche amici. Loro mi hanno sempre trattati in modo fenomenale e abbiamo mantenuto i contatti. Inoltre, mi ritengo fortunato ad aver già lavorato insieme a Simeone e il suo staff. Così tutto sarà più semplice. Ho davvero voglia di iniziare a prepare la stagione“.

Morata, la Juventus è il passato: “Non vedo l’ora di inziare con l’Atletico”

Morata Juventus Atletico Madrid
Morata © LaPresse

La competizione nel reparto offensivo non spaventa l’ex Chelsea e Real Madrid: “Abbiamo molti grandi giocatori in attacco e penso che sia un fattore più che positivo per la squadra. In questo modo ci sono più opzioni tra cui scegliere. È meglio per la competitività tra noi compagni, ma soprattutto per gareggiare contro gli avversari“.

Morata lasciò l’Atletico nel mezzo della pandemia da Covid-19 e ora potrà tornare a sentire dal vivo il calore dei tifosi biancorossi: “La pandemia è stata drammatica. È qualcosa che ha segnato tutti. La fine di quella stagione è stata molto triste senza la presenza del pubblico. Ci ha fatto provare una grande sensazione di vuoto. Per questo motivo voglio veramente vedere i nostri tifosi, che sono i migliori al mondo, riempire lo stadio e supportare la squadra come fanno sempre. Mi manca molto“.