Calciomercato, Suarez ha detto no: ecco cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:41

Luis Suarez si è svincolato dall’Atletico Madrid lo scorso 30 giugno ed attende quindi di conoscere la sua prossima destinazione che non sarà il River Plate. Ecco il motivo 

Si è esaurito il 30 giugno il contratto che legava Luis Suarez all’Atletico Madrid, club con il quale in due anni ha anche vinto una Liga, salvo incappare in un evidente calo nella seconda stagione di militanza. Non mancano di certo le richieste per il ‘Pistolero’, il quale era stato avvicinato in passato anche alla Serie A, e che era stato accostato di recente in modo suggestivo anche ad un club prestigioso e storico in Sudamerica come il River Plate. 

Suarez niente River: ecco il motivo
Suarez © LaPresse

I biancorossi di Buenos Aires non rappresentano però più una destinazione percorribile per il centravanti uruguaiano come ammesso da lui stesso ai microfoni della ‘Ovacion’ di ‘El Pais’ Uruguay: “Mi emozionerebbe molto giocare con il River Plate, ma la stessa cosa accadrebbe anche con il Nacional, la mia casa. Sono sorpreso che i dirigenti non mi abbiano neanche contattato per scoprire la mia situazione”. Poi la dura verità: “Ero molto entusiasta di andare al River e combattere per la Copa Libertadores. Il mio sogno era poter vincere una coppa in Sudamerica ma dato che il River Plate è stato eliminato, questa possibilità ora viene meno”.

Decade quindi il forte corteggiamento del River Plate a causa dell’eliminazione dalla Copa Libertadores come anticipato anche stamane da Calciomercato.it, con Suarez quindi che va ancora a caccia della prossima squadra.