CM.IT | Cancellieri-Lazio, visite mediche rimandate: il motivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:53

Cancellieri atteso dalla Lazio. Rimandate le visite mediche del classe 2002: tutti i dettagli

Lazio, ho perso l’aereo”. Visite mediche rimandate per Matteo Cancellieri, esterno offensivo 20enne ormai ex Hellas Verona in arrivo alla Lazio. Il classe 2002 era atteso in mattinata presso la clinica di riferimento biancoceleste biancoceleste per i test di idoneità, ma non si è presentato all’appuntamento.

Cancellieri con la maglia della Nazionale Under 21 © LaPresse

Secondo indiscrezioni, avrebbe perso il volo per Roma. Questo il motivo dell’assenza. La Lazio lo aspetta in giornata: per le 14 sono state prenotare altri test per ottenere l’idoneità sportiva con il dottor Pulcini. Cancellieri torna così a Roma in una notte, quella tra martedì e mercoledì, in cui ha preso forma definitiva l’intesa Lazio-Verona rimasta sotto traccia mentre si infittiva la rete delle pretendenti per l’attaccante esterno finito in Veneto assieme a Cetin e Daby, nell’ambito dell’operazione impostata dalla Roma due estati fa per avere il difensore centrale albanese Marash Kumbulla. Un’operazione curata e chiusa da Guido Fienga che allora agiva da dirigente a tutto campo anche nel calciomercato, mentre entravano i Friedkin.

Nella prima stagione con i gialloblù l’esterno offensivo ha giocato il campionato Primavera, in quella scorsa era partito di slancio con Di Francesco, poi Tudor lo ha centellinato di più e ha chiuso con 14 presenze e 2 gol tra campionato e Coppa Italia. Nel frattempo lo ha chiamato Paolo Nicolato in Under 21 e come è successo a più di qualcuno di questi ragazzi talentuosi, è diventata quella la porta di ingresso per finire sotto i riflettori dei club di Serie A di fascia superiore rispetto al Verona.

Calciomercato Lazio, Sarri aspetta Cancellieri

Matteo Cancellieri © LaPresse

Questa estate si è acceso il mercato attorno a Cancellieri che nel frattempo ha cambiato procuratore e oggi è assistito da Michelangelo Minieri. Il Sassuolo si era messo in prima fila facendo del ragazzo un possibile punto fermo del suo progetto di rifondazione che prevede la cessione dei big. Anche il Torino e il Bologna avevano modo qualche passo per sondare il terreno. E negli ultimi giorni si stava palesando un interesse concreto da parte della Fiorentina. Le grandi del nord – leggi Juve, Inter, Milan – erano rimaste alla finestra senza farsi ancora scaldare dall’idea Cancellieri ma inviando osservatori di tanto in tanto a guardarlo più da vicino.

Lotito ha fatto valere la forza dei suoi rapporti con il presidente del Verona Setti e ad un anno di distanza dall’affare Zaccagni ha chiuso quest’altra operazione per dare a Sarri un’opzione in più in attacco. Cancellieri è prevalentemente un esterno e rappresenta sicuramente un bel passo in avanti rispetto a Raul Moro o Luka Romero. La sua fisicità gli consentirebbe di agire anche da falso nuove ed è un’altra ipotesi da poter mettere in pista per Maurizio Sarri.

Giorgio Alesse