Accusa di gare truccate, a rischio il Mondiale in Qatar

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:54

Mondiali in Qatar: la situazione appare tutt’altro che risolta, una nazionale a rischio squalifica per accusa di gare truccate in campionato

Una notizia che ha del clamoroso: scandalo gare truccate in Tunisia e la Federazione rischia la squalifica oltre che il posto ai Mondiali in Qatar. La bomba arriva a cinque mesi dall’inizio della Coppa del Mondo e a pochi giorni dalla fine delle gare di qualificazione, che si sono concluse con la vittoria della Costa Rica contro la Nuova Zelanda nello spareggio tra Oceania e Nord America.

Mondiali Qatar 2022, la Tunisia rischia
La Coppa del Mondo ©LaPresse

La notizia è stata lanciata da ‘Sport News Africa’: il 29 maggio scorso, dopo la decisiva gara di playout l’ES Zarzis ha accusato l’Olympique Beja ed ES Metlaoui di aver truccato l’ultima gara dei playout. Due giocatori dell’ES Zarzis sono stati squalificati per cinque anni. Una decisione a cui il club ha deciso di non sottostare: la società evoca sospetti di corruzione all’interno delle autorità della Federcalcio tunisina (FTF) e chiede un’indagine per chiarire le cose. Il 15 giugno, il Ministro della Gioventù e dello Sport tunisino, Kamel Deguiche, ha incontrato i vertici del club ed ora sembra essersi scatenata una vera e propria guerra aperta tra il Ministro e il presidente della FTF, Wadie Jary.

Mondiali Qatar 2022, la Tunisia rischia il posto

Deguiche ha infatti annunciato tramite il suo portavoce che l’ufficio federale potrebbe essere sciolto se si rilevassero gravi carenze. Verrà così aperta un’indagine per giudicare la possibile ingerenza della Federazione. Se il Ministero deciderà di sciogliere la Federazione, la FIFA potrà prendere la decisione di sospendere la Tunisia da tutte le competizioni come già fatto per Kenya e Zimbabwe per le stesse ragioni.

Tunisia
La nazionale tunisina ©LaPresse

Per questo motivo il posto al Mondiale della Tunisia appare tutt’altro che certo. Non si è ancora parlato di eventuale ripescaggio, ma appare quasi impossibile che la squadra ripescata possa essere l’Italia. Molto più facile possa essere invece una nazionale appartenente al continente africano. La favorita, in questo senso, potrebbe essere il Mali, che ha perso lo scontro diretto per la qualificazione proprio contro i nordafricani (sconfitta per 1-0 all’andata e 0-0 al ritorno).