Galliani è già scatenato: “Ibra e mercato, vi dico tutto”. Cinque colpi più Belotti

Berlusconi e Galliani sono scatenati e hanno intenzione di fare un grande mercato per la prima storica stagione in Serie A del Monza

Non si è ancora spento l’entusiasmo per la promozione del Monza, che per la prima volta nella sua storia giocherà in Serie A. E lo farà con alla guida Adriano Galliani e Silvio Berlusconi, che ovviamente di grande calcio se ne intendono parecchio. Il programma è già chiaro e lo stesso presidente lo ha annunciato la sera di Pisa: “Scudetto e Champions”. A metà tra la provocazione e la seria ambizione.

galliani monza ibrahimovic belotti berlusconi
Galliani © LaPresse

Ora Galliani rilancia in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’: “Se Berlusconi me lo conferma, lavoreremo così. Questa promozione emotivamente vale come un Champions e per salvarci serve una squadra fortissima. L’asticella in Serie A si alza, ne devo parlare bene con Berlusconi. Però calma, il Monza nel 2017 era ancora in Serie D, quindi dobbiamo andare piano. Ibra? Deve guarire al ginocchio, poi si vedrà. Noi comunque, avendo il Milan nel cuore, mai faremmo un tentativo con Ibra senza avere il loro ok. E Stroppa non si discute, sarebbe rimasto in ogni caso”.

Monza, quanti colpi nel mirino: da Messias a Belotti e Acerbi

galliani monza milan scudetto
Galliani © LaPresse

E di nomi per il Monza in ottica calciomercato, già se ne fanno parecchi. Secondo ‘Tuttosport’, il primo obiettivo è Junior Messias: il Milan può riscattarlo a 5,4 milioni e spera in uno sconto per prendere una decisione. Una questione ancora tutta aperta, con Galliani che potrebbe tranquillamente inserirsi, seguendo il giocatore da molti mesi. L’Inter invece avrebbe proposto Sensi, su cui i dubbi sono ovviamente soprattutto di natura fisica. Ai nerazzurri piace Carlos Augusto, ma il Monza non ha intenzione di cederlo così come Mota Carvalho.

E in ballo tra i due club c’è anche il riscatto di Pirola, magari rinegoziato su altre cifre. Il nome nuovo è quello di Francesco Acerbi che lascerà la Lazio ed è stato accostato sia all’Inter che alla Juve. In difesa altre piste portano a Mattia Caldara che rientrerà al Milan ed è in scadenza 2023, ma anche Andrea Ranocchia che si libererà dall’Inter a zero. E ovviamente la grande suggestione Belotti: il Monza è effettivamente in corsa, ma la situazione è ancora agli albori, nonostante il Torino aspetti una risposta da mesi.