PAGELLE E TABELLINO di LAZIO-VERONA 3-3: Pedro certezza, disastro Luiz Felipe

Le pagelle di Lazio-Hellas Verona 3-3: Pedro certezza, Simeone punto di riferimento, disastro di Luiz Felipe

Pedro
Pedro © LaPresse

LAZIO
Strakosha 5 – Più distratto del solito, non ha particolari colpe ma con i piedi sbaglia e non poco.
Lazzari 6 – Treno utilissimo nelle ripartenze: una risorsa in più per ogni offensiva.
Luiz Felipe 5 – L’ultima (?) all’Olimpico è un disastro. Nervoso e impreciso: ben lontano da quanto visto negli ultimi anni. Dal 46’ Kamenovic 6 – Senza infamia e senza lode il suo esordio assoluto in maglia biancoceleste.
Acerbi 5,5 – Qualche disattenzione e responsabilità iniziale viene sanata con una prestazione discreta. Vicino al gol da corner nel secondo tempo.
Marusic 6 – Qualche colpa in occasione del primo gol la ha, ma la sua partita è tutta in crescita.
Milinkovic 7 – Prima sana la situazione di svantaggio e poi si diverte: il sergente regala spettacolo con le sue giocate. Non manca qualche conclusione da fuori.
Cataldi 6 – Inizio soft ma poi carbura. Utile nel giro palla. Metronomo. Dal 73’ Leiva 5,5 – Saluta l’Olimpico con una prestazione fatta di contenimento.
Basic 6 – Buona gara da parte del croato, che si impone nei duelli fisici e prova a farsi vedere in avanti a sostegno della manovra. Dal 79’ Akpa Akpro SV.
Felipe Anderson 7,5 – Parte da lui la fase di crescita della Lazio in questa partita: prima l’assist per Cabral e poi il gol del pareggio
Cabral 7 – Ottima prova per l’attaccante chiamato a sostituire Ciro Immobile: si toglie lo sfizio del gol e gioca bene il pallone quando viene chiamato in causa. Dal 73’ Luka Romero sv
Zaccagni 6,5 – Buona prova in una gara per lui non facile: accelera tentando qualche incursione e conclusione ma senza centrare la porta. Dal 48’ Pedro 7 – Pochi palloni toccati e subito la rete che porta la Lazio in vantaggio all’inizio del secondo tempo.
All. Sarri 6 – La sua lazio parte male ma poi si riprende.

HELLAS VERONA
Berardi 5 – Ai primi due gol del primo tempo aggiunge un’uscita non irresistibile su Felipe Anderson causando il gol di Pedro
Sutalo 5,5 – Nella mezzora in cui gioca è il più disattento dei suoi: sfortunato in occasione del gol di Cabral. Dal 30’ Casale 6 – Non sfigura rispetto a quanto fatto dalla difesa prima del suo ingresso.
Coppola 5,5 – Tiene bene la difesa: pecca insieme al resto del reparto in occasione dell’1-2 della Lazio nel primo tempo, ma la prestazione rimane buona.
Ceccherini 5,5 – Inizia bene ma con il passare dei minuti cala di concentrazione come il resto del reparto. Un’ammonizione a fine primo tempo per concludere male match e campionato. Dal 46’ Tameeze
Faraoni 6 – Il suo apporto alle offensive della squadra come sempre non manca, ma la gara sulle fasce è dominata quasi interamente dai biancocelesti.
Hongla 7 – Il gol del 3-3 nasce da una sua incursione.
Veloso 5,5 – Si vede poco e non partecipa molto ai fraseggi della squadra.
Lazovic 6,5 – Le sue avanzate preoccupano e non poco: autore dell’assist nel gol del 3-3.
Lasagna 7 – In coppia con Simeone si esalta e quella di stasera è l’ennesima dimostrazione: il gol da fuori di una precisione estrema è un autentico gioiellino.
Caprari 5,5 – L’unico che lì davanti sembra un pesce fuor d’acqua: accompagna poche azioni ma non su vede quasi mai. Dall’85’ Depaoli SV.
Simeone 7 – Inizia la gara nel migliore dei modi trovando il gol dopo pochi minuti, poi lotta come sempre. Dal 70’ Bessa SV
All. Tudor 5,5 – La squadra inizia alla grande ma si sfalda dopo il primo gol subito. La riprende nel secondo tempo dopo molta sofferenza.
Arbitro Colombo 6 – Gara sempre in controllo.

LAZIO-HELLAS VERONA 3-3

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Luiz Felipe (46′ Kamenovic), Acerbi, Marusic; Milinkovic, Cataldi (73′ Leiva), Basic (79′ Akpa Akpro); Felipe Anderson, Cabral (73′ Romero), Zaccagni (48′ Pedro).
A disp.: Reina, Adamonis, Radu, Hysaj, Bertini, Moro. All.: Maurizio Sarri

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Berardi; Ceccherini (46′ Tameze), Coppola, Sutalo (30′ Casale); Faraoni, Hongla (85′ Dawidowicz), Veloso, Lazovic; Lasagna, Caprari (85′ Depaoli); Simeone (70′ Bessa).
A disp.: Chiesa, Montipò, Cancellieri, Frabotta, Retsos, Praszelik. All.: Igor Tudor
Arbitro: Andrea Colombo (sez. Como)
Marcatori: 6′ Simeone (H), 14′ Lasagna (H), 16′ Cabral (L), 29′ Felipe Anderson (L), 62′ Pedro (L), 76′ Hongla (H)

Ammoniti: 3′ Hongla (H), 21′ Luiz Felipe (L), 23′ Veloso (H), 23′ Tudor (H), 44′ Ceccherini (H), 45’+4′ Faraoni (H), 53′ Casale (H), 84′ Leiva (L), 90’+2′ Lasagna (H)
Recupero: 4′ pt, 5′ st