ESCLUSIVO | Christillin ‘rimanda’ Allegri: “Voto non altissimo”

Evelina Christillin è stata premiata al Maestrelli: a margine della cerimonia ha rilasciato alcune dichiarazioni alla CMIT TV

Premiata al Maestrelli, Eveline Christillin, membro Uefa del board Fifa, a margine della cerimonia ha rilasciato alcune dichiarazioni alla CMIT TV.

Christillin
Christillin © Calciomercato.it

PREMIO – “Ringrazio la giuria che mi ha assegnato questo premio: è un onore e un grande piacere”.

DYBALA E CHIELLINI – “Ho sentito stamattina Giorgio, gli ho detto che mi dispiaceva non essere allo stadio questa sera. Posso dirlo? Gli dedicherò il premio”

FUTURO DYBALA – “Penso che sia un giocatore talmente forte che se va all’estero è meglio”.

VOTO ALLEGRI – “Non altissimo. Il presidente Agnelli con Allegri ha fatto un investimento a lungo termine, con un contratto di quattro anni anche molto oneroso. Da imprenditrice dico che gli investimenti non si ripagano immediatamente quindi gli diamo un sei di incoraggiamento”.

CALCIO ITALIANO – “La ricetta giusta è di investire, e la Uefa lo dice in tutti i modi, sui giovani e sulle infrastrutture. Noi come stadio siamo come uno dei Paesi europei che sta più indietro. Se vogliamo candidarci, come ormai è sicuro, agli Europei del 2028 o come è più probabile a quelli del 2032, credo che sia una bella spinta affinché questo avvenga”.

Calciomercato Juventus, Christillin alla CMIT TV su Pogba

DONNE PROFESSIONISTE – “E’ importantissimo. E’ dal 2015 che ci lavoriamo. Un esempio è Sara Gama: per i due anni al Psg non ha contributi, per quello fatto in tanti anni in Italia non ha nulla. Non si chiedono pari stipendi ma semplicemente una posizione lavorativa dignitosa”.

POGBA – “Un ritorno di Pogba? Non lo so, dovreste chiedere alla dirigenza juventina”