Donnarumma premiato al PSG, poi avverte tutti: “Sono io il numero 1”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:38

Gigio Donnarumma ha ricevuto il premio come miglior portiere della stagione in Ligue 1, poi ha rilasciato dichiarazioni decisamente importanti sul futuro

Anche se non nella sua stagione migliore e non senza qualche ombra, Gigio Donnarumma porta a casa un bel riconoscimento individuale. L’ex Milan è stato infatti eletto miglior portere dell’anno in Ligue 1. Un premio importante soprattutto per il morale del classe ’99, che viene da mesi abbastanza controversi in cui non è stato sempre perfetto. A partire dall’errore su Benzema (fallo o non fallo) che è costato in parte la Champions, alle polemiche sul gol di Trajkovski e la papera contro il Marsiglia. E ovviamente l’alternanza con Keylor Navas che ha fatto parecchio discutere e non è piaciuta a nessuno dei due.

donnarumma titolare psg navas
Donnarumma © LaPresse

Non a caso per lui si era tornato a parlare di mercato in questi mesi, ad esempio di Juve e non solo. Nei giorni scorsi Donnarumma è stato molto chiaro in tal senso, esortando senza mezzi termini la società a prendere una decisione su chi puntare. Ieri sera, a margine dell’evento di premiazione, lo stesso Donnarumma ha parlato anche del suo futuro, ma soprattutto ha avvertito club e compagni. “Ho giocato la metà delle partite, significa che ho lavorato bene e ho fatto ottime partite. Ringrazio i colleghi che mi hanno votato, anche loro hanno fatto grandi partite e grandi parate. È bello ricevere questo premio nel mio primo anno al PSG”, ha detto l’estremo difensore di Castellammare che quest’anno ha collezionato 23 partite totali con 23 gol subiti. Keylor Navas, invece, ne ha disputate 25 (due in meno del collega in Champions) con 24 reti al passivo.

Donnarumma sicuro: “Resto al PSG, il titolare sarò io l’anno prossimo”

donnarumma titolare psg navas
Donnarumma © LaPresse

Gianluigi Donnarumma è stato molto chiaro a margine del premio ricevuto come miglior portiere del 2021/22 in Ligue 1, chiusa con lo scudetto. E l’ex Milan si è detto decisamente tranquillo sul suo ruolo il prossimo anno: “Sarò io il titolare il prossimo anno? Sicuramente, sono molto contento di essere qui. Futuro? Non ho ancora parlato con nessun, ma sono contento di essere qui. Il club prenderà una decisione, non c’è nessun problema, sono contento di essere qui e rimarrò sicuramente anche la prossima stagione”.

E poi ribadisce: “Sono io il numero 1? Questo lo so già (ride, ndc). Però la società decide, non ci sono problemi per me. Io sto bene qui, ho ancora altri quattro anni di contratto, sono molto contento. Abbiamo fatto un’ottima stagione in campionato, anche belle partite in Champions, purtroppo un’azione sbagliata ci ha fatto staccare la spina, mollare, e abbiamo perso la partita dopo aver dominato a lungo anche nella seconda partita. Solo i 20 minuti finali sono stati complicati. Ma non cerco alibi, potevamo fare di meglio e sono sicuro che con la squadra, la forza e la mentalità che abbiamo l’anno prossimo riusciremo a portare a casa tanti trofei“.