Addio Insigne, il Maradona canta “un capitano” e fischia De Laurentiis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:06

Segui in diretta con Calciomercato.it l’ultima di Lorenzo Insigne al Maradona: Napoli-Genoa sarà anche e soprattutto questo

La lettura delle formazioni lunghissimo applauso per Lorenzo Insigne che ricambia l’affetto del Maradona. “Un capitano” è il coro dello stadio mentre la famiglia è presente a bordo campo: Insigne è scappato negli spogliatoi in attesa del primo grande riconoscimento che gli verrà consegnato.

Addio Insigne, il Maradona canta "un capitano" e fischia De Laurentiis
Lorenzo Insigne @LaPresse

Una musica epica accompagna il ritorno in campo di Insigne, mentre sui due maxi schermi del Maradona girano le immagini dei gol più belli del capitano. Insigne entra mano nella mano con Aurelio De Laurentiis, anche Spalletti accanto al capitano del Napoli mentre tutti lo abbracciano. C’è il saluto di Alessandro Siani, con Mertens che consegna la prima maglia celebrativa di Insigne con le 433 presenze collezionate con la maglia azzurra.

Al momento della consegna di un trofeo speciale per Insigne, quando passa per le mani di De Laurentiis arriva una bordata di fischi contro il presidente del Napoli. Il capitano, poi, prende la parola: “Nato, cresciuto e maturato insieme a voi. Abbiamo gioito e abbiamo sofferto, a volte anche litigato, ma sempre insieme come una grande famiglia”. Nel frattempo, la commozione allo stadio è evidente. “Mi sono sentito accolto e amato dalla gente della mia terra. Stare a Napoli è stata una meravigliosa esperienza, ma anche una grande responsabilità che ho accettato con amore e fierezza da sempre. Ogni addio, anche se frutto di una scelta, lascia l’amaro in bocca, ma questo un po’ di più. Lasciare Napoli significa lasciare casa, consapevole che mi mancherà e mi mancherete sempre. In questi 10 anni ho collezionato momenti indimenticabili, li ricorderò con grande emozione e li porterò nel bagaglio lavorativo e personale. Ho sempre dato tutto ciò che avevo, ma la vera partita, la più importante, quella che non avrà mai un risultato, dove non ci saranno sconfitti e vincitori l’abbiamo giocata insieme”.

Infine, Insigne ha dichiarato: “Grazie a voi, a tutti i tifosi del Napoli nel mondo, a tutti i miei compagni di squadra, rivelandosi grandi amici su cui contare. Grazie al mister e all’intero staff, che hanno avuto cura di me dal primo giorno. Grazie alla società, che ha reso possibile tutto questo. Un grazie speciale a chi ha sempre creduto in me, alla mia famiglia, ai miei figli e a mia moglie. Grazie di cuore, forza Napoli sempre”.