Rigore, Var e scintille: caos in Venezia-Bologna, cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:51

Finale caos in Venezia-Bologna dopo il calcio di rigore assegnato ai padroni di casa e convalidato dopo revisione al Var

Finale incandescente in Venezia-Bologna. La squadra di Mihajlovic, sotto per 2-0, è riuscita a ribaltare il match e portarsi in vantaggio nel secondo tempo con una rete di Schouten.

Medel
Medel © LaPresse

Proprio sul 2-3 per i rossoblù l’arbitro Marinelli ha assegnato un calcio di rigore ai lagunari per un presunto contatto tra Medel e Aramu nell’area davanti a Skorupski.

Un penalty che ha richiesto una lunga revisione al Var con il direttore di gara chiamato anche a verificare al monitor a bordo campo. La decisione di Marinelli non è cambiata ma prima della battuta di Aramu scintille al limite dell’area tra lo stesso Medel e Mateju. Attimi di nervosismo che hanno richiesto l’intervento ancora del direttore di gara che ha provato a calmare gli animi ammonendo entrambi i calciatori protagonisti delle scintille. Ristabilita la calma, Aramu ha trasformato il rigore, ristabilendo la parità. La decisione di Marinelli di assegnare il rigore al Venezia comunque non è passata inosservata con Mihajlovic molto sorprendo in panchina per il fischio del direttore di gara.