Sabatini su Salernitana-Cagliari: “Fortissima delusione, ma siamo sopravvissuti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:28

Walter Sabatini ha analizzato il pareggio arrivato in extremis della Salernitana contro il Cagliari: “Siamo sopravvissuti”

È stata una partita straordinaria quella andata in scena all’Arechi questa sera: lo scontro salvezza tra Salernitana e Cagliari è finito in pareggio.

Sabatini su Salernitana-Cagliari: "Fortissima delusione, ma siamo sopravvissuti"
Walter Sabatini (Screen TV)

Walter Sabatini ha analizzato quanto visto in campo ai microfoni di ‘DAZN’: “C’è una fortissima delusione, però noi siamo sopravvissuti. Siamo arrivati a giocare questa partita quando eravamo una squadra retrocessa, a detta di tutti. Oggi potevamo chiudere la vicenda, ma non fa niente. Ora abbiamo una settimana tipo per preparare la prossima partita, cosa che non ci capitava da tempo. Andremo ad affrontare l’Empoli che è la squadra che gioca il miglior calcio d’Italia ed è un avversario che temiamo molto”. Il gol di Altare nel finale di gara ha ‘annullato’ il rigore trasformato da Simone Verdi.

Riguardo a quanto aspetta il club campano, il direttore sportivo ha aggiunto: “La squadra ha dovuto sopportare anche critiche ingenerose. I calciatori hanno risposto alla grande e oggi non posso lamentarmi di questo gol preso al 120’, non so a quale minuto di recupero eravamo, ma è un gol regolare. Ce la faremo, perché abbiamo un grande allenatore e ci sono io che non sono proprio l’ultimo arrivato”.

Proprio Sabatini è stato protagonista di un grande mercato a gennaio. “Merito mio per il mercato? Non mi interessa niente delle gratifiche personali, voglio la salvezza di questa squadra e mi interessa solo quella. Merito di uno staff eccezionale il miracolo che stiamo compiendo, senza fare vilipendio alla religione. Se non è un miracolo è sicuramente un’impresa. Ora abbiamo una settimana tipo per allenarci e andremo ad Empoli dal mio amico Andreazzoli, che però sarà un nemico agguerrito”.