Non si presentano in campo: UFFICIALE, è 0-3 a tavolino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:02

Capitolo importante per la classifica, con la partita persa a tavolino: la Lega non ha accolto la richiesta

Sono giorni drammatici anche in Colombia, dove la nazione è in balia dello ‘sciopero armato’ indetto forzatamente dal Clan del Golfo, l’organizzazione criminale più grande del paese. Le strade sono ostaggio dei gruppi, che costringono negozi e scuole a rimanere chiusi e minacciano tutti quelli che circolano, anche su mezzi scortati dall’esercito.

independiente medellin jaguares
@ Instagram DIM

Una situazione estrema, con centinaia di veicoli dati alle fiamme proprio da questi gruppi nelle ultime ore. Uno sciopero armato arrivato in seguito all’estradizione negli USA di Otoniel, il leader dell’organizzazione criminale arrestato alcuni mesi fa. E ovviamente la vicenda ha ripercussioni anche sul calcio. L’Independiente di Medellin ha infatti diramato un comunicato in cui ha annunciato la decisione di non viaggiare verso Monteria per la partita contro il Jaguares. “Non può essere garantita la sicurezza della delegazione. Le compagnie di trasporto hanno cessato le attività in quanto hanno subito gravi attacchi ai loro veicoli. Depositeremo una comunicazione ufficiale alla Dimayor, cercando di risolvere la situazione e trovare una soluzione. La vita e l’integrità delle persone saranno sempre più importanti”, recita la nota.

Ma la richiesta da parte dell’Independiente di rinviare la partita o cambiare sede non è stata accolta dalla Lega. I giocatori del Jaguares si sono quindi recati allo stadio, presentandosi in campo come da protocollo insieme alla squadra arbitrale. Dopo i canonici 15 minuti di attesa, alla fine è stata decisa l’assegnazione della sconfitta 3-0 a tavolino per l’Independiente di Medellin, che si allontana sempre di più dalle posizioni di vertice.