Il Genoa ribalta la Juve in nove minuti: Criscito questa volta non sbaglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:04

Il Genoa ribalta la Juve nel finale in trasferta nella sfida in Serie A contro il Genoa. Non basta il gol di Dybala e il Genoa non crolla nella lotta per la salvezza

Non basta Paulo Dybala alla Juventus per vincere contro il Genoa, anzi. I rossoblù ribaltano il match in nove minuti e ora credono nella salvezza, anche se molto dipenderà dalla partita di domenica tra Cagliari e Salernitana.

Il Genoa ribalta la Juve in nove minuti: Criscito questa volta non sbaglia
Criscito e Dybala © LaPresse

I bianconeri, dal canto loro, non hanno nulla più da chiedere al campionato, se non il terzo posto, al massimo: la qualificazione alla prossima edizione della Champions League è arrivata settimana scorsa, a bocce ferme, quando il Bologna ha bloccato la Roma sullo 0-0 all’Olimpico. Tutte le energie sono quindi rivolte alla prossima sfida – e che sfida – con l’Inter, la finale di Coppa Italia. Ma quando hai in squadra, anche se ancora per poco, la Joya, che segna pure con il piede che non è il suo, la qualità si alza e il risultato cambia.

Genoa-Juventus ai rossoblù: Dybala non basta, Criscito non sbaglia

Genoa-Juventus ai rossoblù: Dybala non basta, Criscito non sbaglia
Genoa-Juventus © LaPresse

È proprio Dybala al 48esimo a sbloccare la partita in favore degli uomini di Massimiliano Allegri, con un gol di destro, il suo piede debole. La Juventus conduce in vantaggio praticamente per tutto il secondo tempo e sfiorando il raddoppio in più occasioni. Anche con un rigore cancellato al Var. Il finale, proprio quando la vittoria sembrava indirizzata per la Vecchia Signora, è al cardiopalma. All’87esimo, infatti, Albert Gudmundsson batte Wojciech Szczesny e rimette il risultato in parità. È ancora poco per il Genoa che aveva bisogno dei tre punti per muovere la classifica. Allora la squadra di Blessin si sbilancia e in contropiede Morata e Kean hanno la grande occasione di riportare i bianconeri in vantaggio. L’attaccante italiano fallisce un gol a porta vuota e allora il Genoa ribalta il fronte e torna ad attaccare a testa bassa. Nei minuti di recupero accade l’imponderabile: rigore per i liguri e dal dischetto si ripresenta ancora Domenico Criscito, dopo l’errore clamoroso contro la Sampdoria nel derby. Stavolta, però, il terzino non fallisce l’opportunità e firma un 2-1 pesantissimo che permette al Genoa di agguantare il Cagliari a 28 punti. La lotta per non retrocedere è sempre più viva.

CLASSIFICA SERIE A: Inter* 78 punti, Milan 77, Napoli 70, Juventus 69*, Roma 59, Lazio 59, Fiorentina 56, Atalanta 56, Verona 52, Torino 47, Sassuolo 46, Udinese 43, Bologna 43, Empoli* 37, Spezia 33, Sampdoria 33, Salernitana 29, Cagliari e Genoa* 28, Venezia 22

*una partita in più