Ancelotti non si ritira: “Scelta la prossima squadra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01

Carlo Ancelotti ha messo a segno un’altra impresa rimontando il Manchester City e centrando la finale di Champions con il Liverpool: e il futuro può essere una grande sorpresa

Carlo Ancelotti è tornato al centro delle celebrazioni di tutta Europa. La partita di ieri sera in ogni caso resterà nella storia, con la rimonta pazzesca del Real Madrid ai danni del Manchester City, che all’89’ era avanti 1-0 e largamente qualificato. Poi il blackout, oppure l’accensione improvvisa del ‘Bernabeu’ con il gol di Rodrygo che ha portato a ribaltare tutto in cinque minuti.

ancelotti nazionale italia real madrid graziani roma
Ancelotti © LaPresse

Il giorno dopo l’ennesima impresa Ancelotti è ancora sulla bocca di tutti, i suoi giocatori lo adorano e pochi giorni dopo i festeggiamenti per lo scudetto hanno ancora il sogno Champions in ballo. Oggi Allegri in conferenza stampa ha esaltato l’allenatore di Reggiolo, sottolineando come fosse stato anche criticato nonostante tutte i trofei già conquistati e ora può ancora centrare nuovi record. Appena ieri Carlo Ancelotti ha parlato del suo futuro, confessando la volontà probabilmente di fermarsi dopo la fine dell’avventura al Real Madrid, che non è ancora arrivata comunque al termine. “Voglio godermi la famiglia, i nipoti, andare in vacanza con mia moglie e vedere tanti posti in giro per il mondo”, le parole del mister. Aprendo però all’esperienza sulla panchina di una nazionale, nello specifico il Canada.

Ancelotti in Nazionale, l’annuncio di Graziani

ancelotti nazionale italia real madrid graziani roma
Ancelotti e Guardiola © LaPresse

E l’Italia? Ciccio Graziani oggi ha parlato a ‘Radio Sportiva’ aprendo un clamoroso scenario: “Ancelotti potremmo vederlo sulla panchina della Nazionale, magari tra qualche anno come commissario tecnico”. Tempo fa Ancelotti aveva spiegato di essere stato già vicino all’Italia nel 2018, ma di averla rifiutata perché non faceva al caso suo, voleva lavorare giorno per giorno. “L’Italia? Ci ho pensato tante volte, ma mi piace il lavoro quotidiano sul campo. Finché non cambierò questo ‘chip’ non allenerò una nazionale”, aveva poi aggiunto.

E quel momento, a giudicare dall’intervista rilasciata ad Alciato in cui non ha chiuso al Canada, potrebbe essere arrivato. Mancini ha ancora un contratto lungo, ma chi vivrà vedrà. E di certo gli italiani in queste ore sui social hanno già espresso il loro assenso alla possibilità. “Sarà invece difficile che sieda sulla panchina della Roma, anche sarebbe il suo sogno”, racconta ancora Graziani. Effettivamente in tante occasioni Ancelotti ha parlato del desiderio di allenare, prima o poi, i giallorossi dove lui ha anche giocato. Questo, però, sembra effettivamente un capitolo destinato a rimanere nel cassetto dopo la fine dell’avventura al Real Madrid.