Juventus, decisione presa: contatti avviati per il colpo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37

La Juventus sembra aver deciso quale potrebbe essere il primo colpo di mercato per la prossima stagione: contatti confermati

La Juventus ha blindato il piazzamento in Champions League, obiettivo minimo stagionale, e ora prova a conquistare un trofeo. Mercoledì prossimo, appuntamento da non fallire contro l’Inter in finale di Coppa Italia, per regalarsi un sorriso in una stagione complicata e mettere le basi per quella che verrà innanzitutto dal punto di vista psicologico.

Juventus, scelto il primo colpo: contatti avviati
Pavel Nedved e Federico Cherubini © LaPresse

Poi verrà il momento del mercato e delle scelte. Con una convinzione da parte di Allegri e condivisa dalla dirigenza: occorre rinforzare la squadra, aumentare la qualità, per sfruttare al meglio i principali punti di forza già presenti in rosa. Ha fatto discutere con il Venezia la sostituzione di Vlahovic per difendere il risultato, il serbo in generale nei suoi primi mesi alla Juventus non sempre è stato servito al meglio per sfruttarne le doti realizzative. Uno dei primi obiettivi sul mercato perciò è trovare il modo di innescarlo e renderlo l’arma letale che si è già dimostrato.

Juventus, accelerazione in vista per Di Maria

Juventus, scelto il primo colpo: contatti avviati
Angel Di Maria © LaPresse

Ecco perché si punta con sempre più decisione Angel Di Maria. Da questo punto di vista, si va sul sicuro. Le doti del ‘Fideo’ sono conclamate, l’argentino porta inoltre con sé esperienza e attitudine vincente maturata lungo tutta la carriera. ‘Tuttosport’ fa il punto della situazione e spiega che, dopo un primo colloquio conoscitivo tra la Juventus e l’entourage del giocatore, i bianconeri stanno valutando le cifre dell’operazione (occorrerà un ingaggio da circa 7 milioni di euro) per poi passare alla fase operativa, quella della proposta vera e propria. A breve dovrebbe esserci un altro contatto che potrebbe indirizzare il tutto, Di Maria non ha ancora deciso ma l’idea di giocare in Italia, come noto, lo stuzzica parecchio.