Con la Champions scatta l’obbligo: resta ancora alla Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:47

Traguardo raggiunto per la Juventus che strappato il pass anche per la prossima edizione della Champions League. Un risultato che cambia anche il mercato 

Col successo sul Venezia in casa e il pareggio della Roma all’Olimpico in serata contro il Bologna, la Juventus ha ufficialmente raggiunto nuovamente la qualificazione alla Champions League. I bianconeri strappano quindi matematicamente il pass con ben tre giornate d’anticipo a dispetto di quanto accaduto lo scorso anno con Pirlo in panchina, quando il tutto fu raggiunto solo all’ultima di campionato.

Juve in Champions, riscatto per Chiesa
Chiesa © LaPresse

Uno step a dir poco fondamentale quello del raggiungimento della Champions League che incide inevitabilmente anche sul calciomercato, con una prima operazione importante che scatta proprio in automatico. Si tratta del riscatto di Federico Chiesa dalla Fiorentina che era stato prelevato in prestito biennale nel 2020 con opzione per trasformare il trasferimento a titolo definitivo legata a determinate condizioni.

Juve in Champions, riscatto per Chiesa
Dirigenza Juventus © LaPresse

Il comunicato di acquisizione recitava: “L’accordo prevede: lobbligo da parte di Juventus di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi nel corso della stagione 2021/2022; La facoltà da parte di Juventus di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore qualora detti obiettivi non fossero raggiunti”.

In caso dell’obbligo ecco che una delle condizioni utili a far scattare il tutto era proprio il piazzamento tra le prime quattro in classifica con seguente qualificazione Champions.

A confermare il tutto ci ha pensato anche lo stesso Federico Chiesa, che su Instagram ha pubblicato una sua bella foto in bianconero con la didascalia chiarissima che recita: “To be continued…” seguita da due cuoricini, uno bianco e uno nero. Il corrispettivo pattuito era pari a 40 milioni di euro.