Sassuolo-Juve, Dionisi a ruota libera sul mercato e il gol di Dybala

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:36

L’allenatore del Sassuolo Alessio Dionisi ha parlato dopo il match perso con la Juventus al Mapei Stadium

Il Sassuolo gioca bene, meglio della Juventus, ma alla fine non raccoglie punti. Nel postpartita, il tecnico neroverde Alessio Dionisi ha parlato proprio dell’amarezza e la delusione per il risultato: “Dopo il primo tempo i ragazzi erano amareggiati e anche a fine partita, non solo per l’episodio ma perché nel computo della partita non penso di essere smentito dicendo che una squadra meritava di vincere ma ha vinto l’altra“, le parole a ‘Sky Sport’.

Dionisi però non fa mancare le attenuanti ai suoi: “Sappiamo la forza della Juve, con poco sa capitalizzare con tutti. Nel primo tempo non meritavamo di finire sul pareggio, poi giocavamo con la Juve, in qualcuno è subentrata un po’ di stanchezza ma non posso recriminargli niente, i ragazzi hanno fatto il massimo. La Juve faceva densità difensiva, qualcuno magari non se l’è sentita di tirare e in questo c’è più merito della Juve che dei demeriti nostri”. Il Sassuolo si conferma temibilissimo soprattutto contro le big a differenza di altri match sulla carta più abbordabili: “Sarà tutta esperienza per il prossimo anno, speriamo che ne rimangano il più possibile di calciatori. Oggi abbiamo fatto vedere di avere giocatori bravi. Negli ultimi 5 minuti li abbiamo chiusi nella loro metà campo e la Juve non è riuscita a gestirla”.

Sassuolo-Juve, Dionisi: “Speriamo rimangano in tanti”. E sul gol di Dybala…

allegri dionisi juventus sassuolo
Allegri e Dionisi © LaPresse

Allora Dionisi, in maniera velata, manda anche un messaggio alla società: “Se qualcuno andrà via ne arriveranno altri e se andranno via è perché andranno in una società più importante e sarà premiato il lavoro fatto. Io spero che rimangano per dare continuità, quattro titolari quest’anno se n’erano andati, Marlon, Locatelli, Caputo e Boga, poi non abbiamo avuto Djuricic. Chi è diventato titolare lo sta facendo egregiamente e se questo gli permetterà di meritarsi una maglia più pesante vuol dire che è stato fatto qualcosa di buono”.

Poi un riferimento all’episodio del gol di Dybala che per il Sassuolo andava annullato per un fallo a inizio azione: “Oggi è un peccato che il primo tempo sia finito in pareggio e non voglio dire altro, non voglio entrare in polemica o soffermarmi su questo. Però, lo posso dire così perché poi l’obiettivo è stato raggiunto, volevamo migliorare il nostro risultato. Cosa manca ancora? Nei singoli abbiamo qualità, ma giochiamo con quattro attaccanti e non c’è un’altra squadra in Serie A che lo fa. Ci prendiamo dei rischi, siamo disposi a correrli perché cerchiamo di sfruttare la qualità davanti. Dobbamo cercare magari euqilibrio, finalizzare e chiudere l’azione di più può aiutarci a difendere meglio. Ci capita di rimanere un po’ lunghi tra i reparti, ci porta magari a subire ripartenze”.