Mbappé e la fuga improvvisa: ecco cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:42

Il futuro di Mbappé si tinge sempre più di giallo e la vittoria in Ligue 1 non scioglie i dubbi: la strana notte dell’attaccante del Psg

E’ stato certamente protagonista (22 gol totali) nella cavalcata in campionato che ha consacrato il Psg campione di Francia per la decima volta nella sua storia, non ieri sera, nella gara con il Lens che ha suggellato la conquista del titolo. Una notte in cui per Kylian Mbappe c’è stato da festeggiare il giusto, e che un po’ riassume, se vogliamo, i suoi anni parigini fin qui.

Mbappé e la fuga improvvisa: ecco cosa è successo
Kylian Mbappe © LaPresse

Decisivo nella conquista del secondo titolo mondiale della Francia a meno di 20 anni, campione di Francia quattro volte su cinque con il Psg e cinque negli ultimi sei anni contando il trionfo con il Monaco. Per qualità tecniche indiscutibili, probabile Pallone d’Oro dei prossimi anni. Ma con l’acuto della Champions League fin qui mancato e che potrebbe essere uno tra gli oggetti delle sue riflessioni per il futuro. Come noto, il suo contratto sotto la Torre Eiffel è in scadenza e al momento non è ancora dato sapere cosa sarà della sua carriera. Il rinnovo di Mbappe in Francia sta diventando un affare ‘di stato’, con Macron a scendere in campo e il Psg a cercare di raggiungere cifre congrue per il prolungamento. Con alcuni particolari aspetti che possono incidere, come raccontato da Calciomercato.it: sull’eventuale trasferimento al Real Madrid di Mbappe pesa la questione dei diritti di immagine. Insomma, una partita decisamente più aperta rispetto a quanto si potesse pensare qualche settimana fa. E che la situazione sia ancora intricata, lo chiariscono gli eventi di ieri sera.

Psg, Mbappe non si sbottona: e Leonardo lo ‘blinda’

Mbappé e la fuga improvvisa: ecco cosa è successo
Kylian Mbappe © LaPresse

Un Mbappe sorridente a metà, come detto, al termine della gara con il Lens. Che ha cercato di esprimersi in maniera diplomatica sul malcontento dei tifosi (“Hanno voluto esprimere un messaggio verso la società, sono liberi di festeggiare o meno. Capisco la loro delusione, ma questo rimane un titolo importante. Di mio non solo deluso, mi adatto alle circostanze“) e che ha glissato ancora una volta sul tema più caldo. “Non è cambiato niente“, allontanandosi poi dalla mixed-zone senza aggiungere altro. Decisamente più ‘combattivo’ nelle sue dichiarazioni invece il ds Leonardo, che a ‘Sky Sport’ ha lanciato un messaggio deciso al Real Madrid: “Si dicono sicuri di prendere Mbappe da tre anni. Forse troppo sicuri. Se Mbappe dice di essere nel corso di una profonda riflessione e di non aver ancora deciso, io ci credo. Sta valutando la decisione migliore per lui, lui sa che vogliamo trattenerlo e che il nostro rapporto è buono“.