Donnarumma, l’annuncio che chiarisce il futuro: “Sa già tutto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:24

Tiene banco il futuro di Gianluigi Donnarumma al Psg, arriva l’annuncio che spiega cosa succederà nelle prossime settimane

Il Psg ha festeggiato il titolo in Ligue 1, ieri, ma senza gioia. Un successo in campionato ritenuto ‘scontato’ dai tifosi e non sufficiente, viste le ambizioni di inizio stagione, e la reazione del Parco dei Principi è stata di quelle che hanno fatto rumore. A 15 minuti dal termine della gara con il Lens, le tribune si sono svuotate e i supporters parigini hanno festeggiato all’esterno dello stadio, lasciando ‘sola’ la squadra.

Donnarumma, l'annuncio che chiarisce il futuro: "Sa già tutto"
Gianluigi Donnarumma © LaPresse

Una contestazione diretta verso la società (e Pochettino, sonoramente fischiato a inizio gara) più che verso i giocatori. Ma per questi ultimi, si è trattato sicuramente di festeggiamenti surreali. E più di qualcuno, anche per questo, può iniziare a riflettere sul futuro. Chi non ha molti motivi per sorridere della sua annata in terra parigina è certamente Gianluigi Donnarumma, vittima di più di qualche momento difficile e che non è riuscito a imporsi nel dualismo tra i pali con Keylor Navas. L’italiano e il costaricense si dichiarano stima reciproca, ma non vivono bene questa situazione. Al punto che per il portiere della Nazionale si inizia a già pensare a un ritorno in Italia. La Juventus osserva, interessata. Proprio dal Parco dei Principi, intanto, arrivano dichiarazioni che provano a fare chiarezza sul futuro del portiere azzurro, e non solo.

Psg, Leonardo sul dualismo Donnarumma-Navas: “Se fossimo andati avanti in Champions…”

Donnarumma, l'annuncio che chiarisce il futuro: "Sa già tutto"
Al Khelaifi e Leonardo © LaPresse

A ‘Sky Sport’, è intervenuto Leonardo, a margine della conquista del titolo nazionale da parte del Psg. Il dirigente dei transalpini ha spiegato, sul tema Donnarumma-Navas: “Era una situazione chiara per tutti fin dall’inizio. Per noi, Donnarumma era una operazione da fare, anche se avevamo già Navas, uno dei portieri più forti al mondo. Abbiamo fatto una scelta cercando di dare a entrambi una certa continuità. Forse se fossimo andati avanti in Champions, avremmo potuto gestirla meglio, invece la sconfitta ha evidenziato questa situazione. I due giocatori sanno tutto, per loro è stato tutto molto chiaro da subito. Abbiamo un rapporto chiaro e diretto, se ci sarà una soluzione diversa da prendere e che sarà la migliore per tutti, non avremo problemi a farlo”.