L’arbitro dice basta, partita sospesa: cosa è accaduto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:17

L’arbitro ha deciso di rimandare le squadre negli spogliatoi dopo il lancio di fumogeni in campo: cosa sta succedendo

Lunga sospensione per Saint-Etienne-Monaco. Il match, valido per la 34a giornata della Ligue 1, è stata interrotta dal direttore di gara al 67′ minuto.

Tifosi
Tifosi con fumogeni © LaPresse

Una decisione dovuta al fitto lancio di fumogeni in campo che ha spunto l’arbitro a mandare le squadre negli spogliatoi.  Già verso la fine del primo tempo, il match era stato sospeso brevemente per lo stesso motivo. Nella ripresa, la situazione si è ripetuta con maggior intensità tanto che il direttore di gara ha optato per interrompere il match sul punteggio di 3-1 per gli ospiti e far rientrare i calciatori negli spogliatoi.

Bastien Dechepy, l’arbitro della partita, ha poi atteso che si calmassero le acque per far riprendere il match. Saint-Etienne e Monaco sono tornate in campo pochi minuti fa per giocare la seconda metà della ripresa con il club del Principato avanti grazie alle reti di Ben Yedder, Volland e dall’autogol di Kolodziejczak, intervallate dal rigore trasformato da Khazri.

Il lancio dei fumogeni è legato al trentennale della nascita dei Green Angels, gruppo di sostenitori della squadra di casa che ha però portato alla sospensione