Calciomercato Juve, addio con rebus: è asta totale in Europa

La cessione del calciatore è data per scontata, ma rimane una grande incognita sul prossimo club

E’ tempo di grandi manovre in casa Juventus alle porte del mercato estivo. Come risaputo, tanti club si stanno già muovendo sia in entrata che in uscita per cercare di anticipare le mosse e battere la concorrenza. Il club bianconero, che a gennaio ha iniziato una mini rivoluzione, avrà bisogno di dare continuità con altri innesti.

Calciomercato Juve, addio con rebus: è asta totale per Di Maria in Europa
Maurizio Arrivabene ©LaPresse

Ovviamente bisognerà innanzitutto capire il futuro di tanti calciatori all’interno della rosa, dopo aver blindato coi rinnovi prima Perin e successivamente Cuadrado. Assimilato ormai del tutto l’addio a costo zero di Paulo Dybala, rimane una grossa incognita sul futuro di Federico Bernardeschi, anche lui in scadenza e in grande spolvero dopo la prestazione con gol contro l’ex Fiorentina.

Di parametri zero dalle parti della Continassa si sta discutendo anche su possibili nomi in entrata. Il grande sogno inevitabilmente porta a Paul Pogba, il quale – a causa di un infortunio al polpaccio – lo scorso martedì contro il Liverpool ha difatti disputato la sua ultima partita con la maglia del Manchester United. Ma non è il solo, perché un altro ex ‘Red Delvils’ è entrato nel mirino bianconero.

Calciomercato Juventus, scoppia l’asta per Di Maria

Calciomercato Juve, addio con rebus: è asta totale per Di Maria in Europa
Angel Di Maria ©LaPresse

Il calciatore in questione è ovviamente Angel Di Maria, anche lui in scadenza di contratto e deciso a lasciare il Paris Saint Germain. La Juventus lo avrebbe individuato come possibile rimpiazzo di Paulo Dybala all’interno della rosa, anche lui mancino e argentino come la Joya. ‘El Fideo’, però, non piace solo al club bianconero.

Come riportato in Argentina da ‘TycSports’, in Europa vi sarebbero altre tre grandi disposte a corteggiare Di Maria. Le più temute sono Barcellona e Atletico Madrid, coi ‘colchoneros’ pronti ad utilizzare la carta ‘albiceleste’ grazie alla presenza in rosa dei connazionali Correa e De Paul, oltre ovviamente al Cholo Simeone in panchina. Da non escludere la suggestione Benfica, club che portò l’esterno in Europa e per il quale il calciatore nutre un forte legame.