Vlahovic scontento, il messaggio di Arrivabene: “Ci ho parlato molto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:59

Maurizio Arrivabene ha parlato prima di Juventus-Fiorentina: da Del Piero a Vlahovic, l’AD bianconero nel pre-partita

Intervenuto a ‘Mediaset’ nel pre-partita di Juventus-Fiorentina, semifinale di ritorno della coppa Italia, l’amministratore delegato bianconero ha parlato a tutto campo.

Arrivabene
Arrivabene © LaPresse

Si parte dal match: “Pensiamo ad una partita alla volta, quella di stasera è molto importante. Passata questa, penseremo a quella successiva”. Si passa quindi alle voci degli ultimi giorni su Del Piero: “Non siamo infastiditi. Del Piero era a Torino con i ragazzi della Academy di Los Angeles. Sono stati nostri ospiti e abbiamo ritenuto giusto fargli salutare il suo pubblico. Del Piero ha una storia nella Juventus, è un’icona della Juventus, era giusto concedergli di salutare quello che era il suo pubblico”.

Sulle continue polemiche per i passi falsi, Arrivabene afferma: “In qualsiasi sport quando non rispetti le aspettative dei tifosi accade di tutto. Servono nervi saldi e determinazione. Il motto è sempre vincere ma non si possono vincere tutte le partite. Possono esserci momenti difficili ma siamo determinati”.

Juventus, Arrivabene a Vlahovic: “Qui le cose diventa più difficili”

Infine su Vlahovic: “E’ un grandissimo calciatore e i gol fatti in campionato parlano per lui. Quando indossi questa maglia le cose diventano più difficili. In questi mesi ci ho parlato molto ed è un ragazzo molto determinato. Modulo? Mi occupo di altro, ma se Dusan fosse scontento, visto il carattere lo manifesterebbe”.