De Zerbi confessa: “Restare allo Shakhtar la cosa giusta. La squadra si è sfasciata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:56

Spazio anche ad un intervento di Roberto De Zerbi, allenatore dello Shakhtar Donetsk, ai microfoni di ‘Dazn’ 

Nella serata di Serie A su ‘Dazn’ nel corso di ‘Supertele’ c’è stato spazio anche per un collegamento con Roberto De Zerbi, tecnico dello Shakhtar Donetsk, rimasto alla guida della squadra ucraina nonostante i noti eventi di cronaca che riguardano la nazione.

De Zerbi a Dazn: il racconto sullo Shakhtar
De Zerbi a Dazn

A tal proposito l’ex allenatore del Sassuolo ha evidenziato le problematiche della questione in relazione alla sua squadra: “È triste. Il campionato difficilmente riprenderà in Ucraina. La squadra si è sfasciata. È arrivato solo Marlon e Salomon, gli altri non sono tornati e quasi tutti hanno trovato un’altra squadra. Quello che rimane provo a portarlo avanti con orgoglio, andiamo a giocare le amichevoli e poi lo facciamo per una giusta causa, anche se non è facile. Restare? Era la cosa giusta. Io e il mio staff non credo che abbiamo fatto gli eroi”.