Allegri trova l’aspetto positivo: “Il bicchiere è mezzo pieno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:23

Massimiliano Allegri ha commentato il pareggio tra Juventus e Bologna con la rete nel finale di Dusan Vlahovic

Pareggio nel finale per la Juventus che con Vlahovic riesce a riprendere il Bologna in pieno recupero. Nel post gara ha parlato Massimiliano Allegri a ‘DAZN’.

“Siamo consci che per mantenere il quarto posto bisogna fare un passetto alla volta. Oggi fortunatamente siamo riusciti a pareggiare una partita che si era complicata. Ultimamente prendiamo sempre gol e bisogna migliorare. Queste partite all’inizio della stagione le avremmo perse, bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno”.

MODIFICHE TATTICHE – “Ci voleva ampiezza, la dovevo dare già nel primo tempo. Non riuscivamo a prenderli, dobbiamo assolutamente fare meglio. Non dobbiamo deprimerci, sappiamo che per il quarto posto c’è ancora da fare, dietro stanno correndo e la Fiorentina ha un buon calendario. Ora pensiamo a mercoledì”.

DYBALA – “Ho cercato di allargare Cuadrado, con Morata dall’altro lato. Nel secondo tempo ho cambiato e abbiamo avuto una bella reazione. Dopo il pareggio, bisognava avere più lucidità di portare la palla vicino all’area: fare solo due azioni, ma due azioni importanti”.

SPESSO IN SVANTAGGIO – “Oggi il primo tempo lo abbiamo giocato male, nel secondo tempo dopo il gol abbiamo fatto bene. In questo momento, bisogna far gol nelle occasioni che capitano”.

QUARTO POSTO – “Nel calcio può succedere di tutto. La Fiorentina ha un buon calendario e c’è lo scontro diretto. Fiorentina, Lazio e Roma hanno calendari migliori. Dovrebbero arrivare 9 punti prima delle ultime due partite ma facciamo un passo alla volta. Bisogna essere più sereni”.

RITARDO –  “Abbiamo parlato nello spogliatoio ma con molta serenità. Non bisogna avere fretta e dal nervosismo, non è che se vincevamo oggi arrivavamo quarti sicuri. Bisogna lavorare su quel che c’è da migliorare e c’è da fare la fase difensiva un pochino meglio”.

In conferenza stampa poi Allegri ha spiegato il motivo della sostituzione di de Ligt: “Stava male di stomaco e l’ho dovuto togliere”.