Giuntoli esce allo scoperto: “Vogliamo comprarlo”

Dallo scudetto al calciomercato, ecco le dichiarazioni del Ds del Napoli Cristiano Giuntoli

Oggi Cristiano Giuntoli ha parlato a ‘Radio Kiss Kiss Napoli’. Dal campionato al georgiano Kvaratskhelia fino a Traore del Sassuolo, ecco l’intervento completo del Ds del Napoli.

Giuntoli con Spalletti ©LaPresse

SCUDETTO – “Arrivare fino a questo punto vuol dire che abbiamo dei grandi valori, un grande allenatore, un grande staff e una grande squadra. Affrontiamo le ultime sei partite con la voglia di farle tutte nostre a partire dalla sfida di lunedì contro la Roma. Il Napoli può e deve crederci fino alla fine. Dobbiamo viverla con un filo di leggerezza in più e crederci fino alla fine”

KVARATSKHELIA – “Diciamo che è un ragazzo che seguiamo da tempo e cercheremo di fare il massimo per portarlo a Napoli. C’è ancora un po’ di tempo e dobbiamo aspettare che le cose matureranno nel modo giusto. Mi piace molto, è un calciatore tra i primi della lista per giocare nel Napoli. Ha tutti i parametri per essere un obiettivo serio e concreto”

ANGUISSA – “Frank sta facendo una grande stagione, vogliamo riscattarlo”.

OLIVERA – “Lui è sicuramente un bravo calciatore, è un mancino naturale con tanta garra e qualità diverse da Mario Rui. Olivera è uno di quelli che ci possono interessare ma abbiamo anche altri nomi in lista”.

TRAORE – “Sta facendo un grande finale di stagione, piace a tutti i club di grande livello ma ripeto che in questo momento stiamo pensando ai nostri calciatori. Dobbiamo stare molto attenti al bilancio dopo due anni di Covid-19. Per il futuro c’è bisogno di serenità e leggerezza per fare mercato. Il Napoli è forte quest’anno e lo sarà anche nei prossimi anni”.

Calciomercato Napoli, Giuntoli esclude Belotti: “Attacco al completo”

Andrea Belotti ©LaPresse

BELOTTI – “In questo momento, avendo Osimhen, Petagna e Mertens, non stiamo pensando di fare altre cose in attacco. Possono cambiare tante cose fino a fine anno. Sicuramente è un’opportunità per tutti i club ma non siamo pensando a lui ad oggi. Vanno fatte delle precisazioni: i parametri zero sono comunque dispendiosi con commissioni, ingaggi più alti del normale e vanno considerate tutte le cifre a bilancio”.