Serie B, Monza-Vicenza 4-0: poker davanti a Berlusconi | Pagelle e tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:19

Il Monza liquida per 4-0 il Vicenza dell’ex Brocchi nel match valido per la 29° giornata del campionato di Serie B

Missione compiuta per il Monza nel match casalingo contro il pericolante Vicenza dell’ex Brocchi, accolto timidamente dal pubblico biancorosso. La squadra di Stroppa cala il poker davanti al patron Berlusconi, per la quinta volta consecutiva presente in tribuna.

Monza Vicenza
Gioia Monza ©LaPresse

Il Monza dilaga tornando sl successo dopo un mese all’U-Power Stadium, superando per 4-0 i veneti: la sblocca all’8′ di gioco capitan Sampirisi, poi nel finale i padroni di casa dilagano grazie alle reti di Barberis, Mancuso (primo centro in biancorosso) e all’autorete di Pasini. Vicenza mai pericoloso e che sul finire del primo tempo rimane in dieci uomini per l’espulsione di De Maio. Il Monza, trascinato dalle giocate di Valoti e Ciurria, sale momentaneamente a -3 dal primo posto occupato dal Lecce.

Serie B, la cronaca di Monza-Vicenza 4-0

Il Monza deve rinunciare agli squalificati Carlos Augusto e Donati, mentre è emergenza in attacco per Brocchi con Da Cruz e Teodorczyk che recuperano ma solo per la panchina. Stroppa punta su Gytkjaer al fianco di Mota, l’eroe di Cittadella Ciurria dal primo minuto a centrocampo. Dopo pochi minuti dallo start ci prova Cavion, con il destro dalla distanza del numero 7 ospite che esce a lato. All’8′ il Monza passa già in vantaggio: l’ex Barberis ha il riflesso giusto sul corner di Mazzitelli e batte Grandi. Terzo centro stagionale per il difensore e capitano biancorosso. I padroni di casa al 27′ sfiorano il bis ma Mota sull’assist di Gytkjaer si fa murare da Brosco. Ancora Monza al 30′: Valoti semina il panico con una serie di dribbling nell’area veneta e calcia a rete trovando la risposta in corner di Grandi. Al 40′ De Maio frana su Gytkjaer e viene espulso per fallo da ultimo uomo, con l’arbitro Minelli che cambia la decisione (aveva estratto il giallo per il difensore) dopo la verifica al VAR. La prima frazione si chiude dopo 4 minuti di recupero: all’intervallo decide la zampata di Sampirisi, Vicenza il dieci per il rosso a De Maio.

Girandola di cambi al ritorno in campo: Mazzitelli costretto a lasciare il campo dopo lo scontro fortuito nel primo tempo con Caldirola per Barberis, mentre nelle fila vicentine Padella e Sandon rilevano Giacomelli e Crecco. Monza subito pericoloso ad inizio ripresa con Gytkjaer che calcia alto da ottima posizione sul servizio del pimpante Ciurria. Sale in cattedra Valoti: filtrante d’esterno per Barberis che sia fa murare dall’uscita di Grandi. Qualche minuto più tardi sempre il numero dieci dei brianzoli manda in porta Gytkjaer che a colpo sicuro centra il palo. Ancora Monza vicino al bis con la conclusione del neo-entrato Mancuso ribattuta dalla difesa ospite. Brocchi, a caccia della rete del pareggio, si giocate le carte Teodorczyk e Da Cruz in attacco. All’82’ ancora Mancuso protagonista, con il sinistro dell’attaccante ex Empoli che sfiora l’incrocio dei pali. Due minuti più tardi il Monza raddoppia: Ciurria si beve Sandon, palla che finisce a Barberis che grazie ad una carambola infila Grandi. Allo scadere i brianzoli trovano anche il 3-0: cross dalla destra di Ciurria e autogol del neo-entrato Pasini nel tentativo di anticipare gli attaccanti di casa. Nel recupero si sblocca pure Mancuso, bravo e mettere alle spalle dell’incolpevole Grandi con un destro ad incrociare. Si chiude dopo tre minuti di recupero il match: poker del Monza che ritrova la vittoria in casa.

Pagelle e tabellino di Monza-Vicenza: Valoti e Ciurria super

MONZA-VICENZA 4-0
8′ Sampirisi; 84′ Barberis; 90′ aut. Pasini; 92′ Mancuso

Monza (3-5-2): Di Gregorio 6; Sampirisi 7 (56′ Antov 6), Paletta 6,5, Caldirola 6 (86′ Bettella SV); Pedro Pereira 5,5 (62′ D’Alessandro 6), Ciurria 7,5, Mazzitelli 6,5 (46′ Barberis 6,5), Valoti 7,5, Molina 6,5; Mota 6 (56′ Mancuso 6,5), Gytkjaer 6,5. A disposizione: Lamanna, Machin, Siatounis, Ramirez, Colpani, Brescianini, Vignato. Allenatore: Stroppa 7

Vicenza (4-3-3): Grandi 6; Maggio 5,5 (87′ Pasini 5), Brosco 5, De Maio 4, Crecco 5,5 (46′ Sandon 5); Zonta 5,5 (62′ Da Cruz 5), Bikel 5, Cavion 5; Boli 5 (62′ Teodorczyk 5,5), Dalmonte 5,5, Giacomelli 5 (46′ Padella 5). A disposizione: Gerardi, Confente, Bruscagin, Djibril, Cester, Alessio. Allenatore: Brocchi 4,5

Arbitro: Sig. Minelli (sez. Varese)
Ammoniti: Padella (V), Caldirola (M), D’Alessandro (M), Cavion (V)
Espulsi: De Maio (V)
Note: recupero 4′ e 3′; spettatori 3.524

Monza Valoti
Valoti in azione ©LaPresse

Monza-Vicenza, Top & Flop del match

Top Monza: Valoti 7,5 – Il migliore dei brianzoli insieme allo scatenato Ciurria, frizzante e sempre nel vivo del gioco. Sfiora l’eurogol nel primo tempo dopo una grande azione personale, sale in cattedra nella ripresa sciorinando tocchi al bacio per i compagni di squadra. Sublime il tocco d’esterno che manda in porta Barberis: momento magico per il numero dieci di Stroppa.

Flop Monza: Pedro Pereira 5,5 – Non riesce a sgasare, a differenza del compagno di squadra Molina sulla corsia opposta. Troppo timido, fatica a creare pericoli in fase di spinta. Con il ritorno di D’Alessandro, la titolarità sul binario destro è in serio pericolo.

Top Vicenza: Grandi 6 – Incolpevole sulle reti dei padroni di casa, evita all’ex Brocchi un passivo ancora più pesante. Paratona nel primo tempo sul destro ravvicinato di Valoti.

Flop Vicenza: De Maio 4 – Fatica subito a contenere i lampi di Mota e la fisicità di Gytkjaer. Ingenuo quando si fa beffare nel finale di primo tempo dal danese: intervento falloso da ultimo uomo che lascia i veneti in inferiorità numerica per il resto della partita.