PAGELLE e TABELLINO di Napoli-Salernitana 4-1: Super Mertens, Insigne come Maradona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:52

Nel primo tempo il Napoli domina: vantaggio con Juan Jesus subisce il pari, poi il rigore di Mertens. Nella ripresa tutto facile: 4-1

NAPOLI

Meret 6 – Nel primo tempo non ha altro compito che raccogliere, incolpevolmente, il pallone di Bonazzoli dal fondo della rete. Nella ripresa, spettatore.

Di Lorenzo 6.5 – Solito apporto, ma senza la solita precisione nel primo tempo. Nella ripresa sale in rendimento, con tanta gestione (76′ Zanoli sv)

Rrahmani 7 – Incolpevole nel trovarsi Bonazzoli solo in area in occasione del momentaneo 1-1. Bravo a farsi trovare pronto per il gol del 3-1

Juan Jesus 7 – Trova il gol del vantaggio azzurro con un ottimo inserimento, preciso in chiusura

Mario Rui 6 – Sostiene le folate di Elmas, ma qualche imprecisione di troppo, anche in occasione del gol della Salernitana. Poi, sempre propositivo (76′ Ghoulam sv)

Lobotka 6.5 – Giostra il pallone con quella che è, ormai, l’abituale sicurezza

Fabian 6.5 – Sfiora la rete in più occasione con il tiro dalla media distanza, perfetto nel timing dell’inserimento (64′ Politano 6 – Buon ingresso, subito alla ricerca di conclusione e profondità)

Elmas 7 – Meravigliosa serpentina per regalare al Napoli il rigore del finale di frazione trasformato da Mertens. Sempre nel vivo della gara

Zielinski 6.5 – Cerca lo spazio per l’inserimento centrale, provando più da incursore che da rifinitore

Lozano 6 – Stringe sempre alla ricerca dello spazio, non sempre preciso nella conclusione (46′ Insigne 7 – Gran ingresso dopo l’infortunio: si procura e sigla il rigore che chiude il match, tante azioni importanti. Raggiunge Maradona nella classifica marcatori all-time della storia del Napoli)

Mertens 7.5 – Trasforma il rigore del nuovo vantaggio, cerca giocate su giocate. In più, funge da rifinitore della manovra. Mette a referto anche l’assist del 3-1 e corona una gran gara. Una da rinnovo (64′ Osimhen 6.5 – Mezzo voto in più per la rabbia: smania dalla voglia di tornare al gol, la cattiveria è quella giusta per tornare determinante)

All. Spalletti 6.5 – Tutto facile per la terza vittoria consecutiva

VOTI SALERNITANA

Belec 5 – Non può nulla sui due gol del primo tempo, essenziale (anche se brutto stilisticamente) nelle altre circostanze. Poi, inizia a diventare pesante davvero la situazione

Veseli 4.5 – Tosta seguire Elmas, se lo perde in più occasioni, nella ripresa sempre peggio: provoca i due calci di rigore

Bogdan 5.5 – Ci mette la fisicità, cerca di sbrogliare le matasse. Nel secondo tempo, arriva il crac

Gagliolo 5.5 – Ritorna a tempo di record, l’impegno non manca. Qualche difficoltà, però, si vede quando gli azzurri gli arrivano da ogni dove, soprattutto nel secondo tempo

Delli Carri 5.5 – Si districa bene, non semplice stare su Lozano. Nella ripresa aumentano le difficoltà

Schiavone 6 – Prova a tamponare su Fabian e Lobotka: impresa tosta. Esce per infortunio (36′ Jaroszynski 5 – Si mette a fare il quinto, ma le folate del Napoli sono devastanti)

Di Tacchio 5 – Spesso in ritardo nelle chiusure, completamente ingabbiato nel centrocampo del Napoli

Obi 5.5 – Dipende da lui la riscossa granata della seconda metà del primo tempo. Nella ripresa, la luce si spegne

Kechrida 5.5 – Qualche spunto intrigante, l’assist a Bonazzoli. Il poker servito dal Napoli in avvio di ripresa, spegne i bollenti spiriti

Bonazzoli 6 – Il gol, tanta lotta nei primi 50 minuti. Poi, trotterella fino alla sostituzione (79′ Simy sv)

Vergani 5 – Tanta copertura, poco altro. (62′ Russo 6 – La soddisfazione per qualche minuto al ‘Maradona’ per il baby granata, ci mette tanto impegno)

All. Colantuono 5 – Semplicemente, il suo campionato inizia dopo la sosta

VOTO ARBITRO

Pairetto 5.5 – Non concede un primo rigore al Napoli, gli altri due sono ineccepibili. Sul primo concesso valuta bene l’intensità del contatto

TABELLINO

Reti: 17′ Juan Jesus, 33′ Bonazzoli, 48′ (rig.) Mertens, 47′ Rrahmani, 52′ (rig.) Insigne

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo (76′ Zanoli), Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui (76′ Ghoulam); Lobotka, Fabian (64′ Politano); Elmas, Zielinski, Lozano (46′ Insigne); Mertens (64′ Osimhen). A disp.: Ospina, Marfella, Malcuit, Tuanzebe, Demme, Petagna. All. Spalletti
Salernitana (3-5-2): Belec; Veseli, Bogdan, Gagliolo; Delli Carri, Schiavone (36′ Jaroszynski), Di Tacchio, Obi, Kechrida; Bonazzoli (79′ Simy), Vergani (62′ Russo). A disp.: Russo, Guerrieri, Simy, Cannavale, Moto, Perrone, Iervolino, Guida. All. Colantuono
Arbitro: Pairetto di Nichelino (Var: Banti)
Ammoniti:
Delli Carri, Obi, Veseli (S)
Espulsi:
Veseli al 50′ per doppia ammonizione