Lazio-Atalanta, Sarri: “Anche noi in difficoltà”. Poi il messaggio a Lotito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:27

Maurizio Sarri commenta il pareggio scialbo della Lazio in casa contro un’Atalanta completamente rimaneggiata per le assenze

Alla fine è solo 0-0, piuttosto deludente viste le premesse e le condizioni di entrambe le squadre, tra Lazio e Atalanta. Ad avere più rammarico è senza dubbio la squadra biancoceleste, anche se Sarri sottolinea anche i problemi dei suoi giocatori.

intervista sarri lazio atalanta

Il tecnico biancoceleste ha parlato del match a ‘Sky Sport’: “L’Atalanta aveva delle grandi difficoltà, ma anche noi ne avevamo cinque fuori e due erano appena rientrati. Abbiamo dovuto fare a meno di sette giocatori, abbiamo fatto una buona partita soprattutto tatticamente. Eravamo in campo nella maniera giusta, ci è mancata un po’ di brillantezza. I 120 minuti di tre giorni fa ci hanno un po’ pesato sulle gambe. Dal punto di vista offensivo fino agli ultimi 20 metri abbiamo fatto bene, poi dove serviva più brillantezza abbiamo pagato qualcosa. L’Atalanta era in difficoltà, ma i difensori li aveva tutti. E per la partita prettamente difensiva che ha fatto le hanno fatto molto comodo”.

Lazio-Atalanta, Sarri sul rinnovo: “Mi trovo benissimo con tutti. Lotito ha avuto altro da fare…”

sarri lazio atalanta
Sarri © LaPresse

Sarri poi ribadisce: “Ci è mancata brillantezza, abbiamo giocato 120 minuti pochi giorni fa con gli stessi giocatori perché anche noi siamo in un momento di assenze e difficoltà. Un po’ negli uno contro uno offensivi abbiamo pagato questo, poi Felipe Anderson non attacca molto l’area, Zaccagni sta cominciando a farlo adesso. Però penso che se stiamo in campo nella maniera giusta la giornata di grazia la trovano tutti perché sono giocatori forti, posson oavere una serata di stanchezza, ma Felipe Anderson prima o poi fa una grande partita, Zaccagni sta facendo bene e Pedro ci farebbe comodo”.

Torna poi anche la domanda sul rinnovo di contratto: “Le società sono fatte di persone e questa è fatta di persone con cui mi trovo bene, tutte. Dagli addetti a Formello, i cuochi, i magazzinieri, fisioterapisti, mi sto trovando molto bene, mi sento a casa e a mio agio. Lotito si disinteressa dell’aspetto tattico, non mi ha mai chiesto niente. Poi si interessa molto se funzionano le cose al centro sportivo, le cose accessorie, ma non l’ho mai sentito parlare di un giocatore. Contratto? Non me l’hanno ancora mandato, ma il presidente nell’ultimo mese ha avuto altri problemi da sbrigare che forse erano più importanti”.