VIDEO CM.IT | Insigne-Toronto, l’ex agente: “Il Napoli non può rilanciare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:37

Nel video odierno, in esclusiva per Calciomercato.it, l’ex agente di Insigne ha parlato del possibile trasferimento del capitano del Napoli

Ogni giorno sul canale Youtube di Calciomercato.it proponiamo nuovi approfondimenti sui principali temi di giornata, tra campo e mercato in chiave Serie A.

VIDEO CM.IT | Insigne-Toronto, l'ex agente: "Il Napoli non può rilanciare"
CMIT TV – Insigne

In questo video l’ex agente di Lorenzo Insigne, Antonio Ottaiano, ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni del possibile trasferimento a Toronto del capitano del Napoli. “Si cambia, le cose evolvono. L’attività professionale ha dei mutamenti. Durante la carriera di un calciatore si fanno delle scelte e possono verificarsi situazioni di questo tipo”. Riguardo alla firma con il club canadese, poi, Ottaiano ha aggiunto: “Dalla mia esperienza dico che finché non c’è nero su bianco tutto può essere messo in discussione. Dato per scontato quanto appreso credo si vada verso questo accordo. Le cifre sono straordinarie e fuori dal contesto italiano e forse anche europeo per un calciatore di più di 30 anni”.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO SU YOUTUBE

VIDEO CM.IT | Ottaiano (ex agente di Insigne): “Il Napoli non può reggere certi ingaggi”

Calciomercato Napoli, addio Insigne: c'è il Toronto
Insigne © LaPresse

L’ex agente di Lorenzo Insigne, sempre ai nostri microfoni, ha parlato anche della reazione della piazza e delle difficoltà del Napoli nel reggere il confronto con questo tipo di offerta. “La piazza non deve essere sorpresa di questo. Il presidente ha detto che va rivista un po’ tutta la gestione. Bisognava rivedere alcune tipologie di ingaggio”. Come raccontato su queste pagine, le cifre offerte dal Toronto ad Insigne sono mostruose.

Antonio Ottiano ha aggiunto: “Probabilmente quando ti trovi di fronte un’alternativa con cifre così nettamente superiori c’era poco da rilanciare. E’ fuori da ogni contesto e da ogni oculata gestione della società. Mi sento di condividere la scelta di De Laurentiis. Il Napoli non può reggere certi tipi di ingaggio”.