Napoli, bordata a Insigne: “Sopravvalutato! Nel Bayern non giocherebbe mai”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:27

Tony Damascelli, noto giornalista, ha commentato le recenti notizie di mercato che vedono Insigne più vicino al Toronto

Il possibile trasferimento di Lorenzo Insigne al Toronto fa rumore. Il capitano del Napoli è lontano dal rinnovo con gli azzurri e valuta concretamente la possibilità di volare in Canada. Intanto gli addetti ai lavori continuano a commentare la sua discutibile scelta.

Lorenzo Insigne ©LaPresse

Tony Damascelli, noto giornalista, ha espresso il suo punto di vista in modo netto: “Se non ci fosse di mezzo il Mondiale, Insigne sarebbe già partito. Andare via adesso, per giocare a Toronto, lo manderebbe fuori dal giro. Al posto suo, aspetterei giugno – spiega a ‘Radio Radio’ – In Italia si pensa che sia un giocatore internazionale, per me è un buon giocatore, sopravvalutato tecnicamente, perché c’è tanta povertà in Serie A. Per esempio, nel Bayern Monaco non giocherebbe mai”.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Giovinco avvisa Insigne sul Toronto: “Sparirà dai radar”

Calciomercato Napoli, le ultime su Insigne: Toronto più vicino

Lorenzo Insigne ©LaPresse

Insigne continua ad attirare critiche dopo le voci di mercato e le prestazioni altelananti in questa stagione col Napoli. Alle ottime prove agli Europei estivi, infatti, sta seguendo un periodo complicato come dimostrano anche i tanti rigori sbagliati a inizio campionato. Nonostante ciò, per lui i numeri parlano di 5 gol e 6 assist in 18 presenze totali.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Napoli-Osimhen, si studiano le carte: tra ricorso e verdetti (medici)

Come anticipato da Calciomercato.it, l’offerta del Toronto per Insigne è molto allettante: 10 milioni netti a stagione più 5 di bonus ed altri benefit. Sul piatto c’è un’intesa quinquennale che può complessivamente sfiorare i 75 milioni di euro, considerando tutti i bonus. Il pressing canadese è sempre più intenso e le parti stanno discutendo per arrivare ad un’intesa.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Napoli, Corbo su Insigne: “Carriera chiusa? Futuro di guadagni e spettacolo”

La società di De Laurentiis, dal canto suo, non è mai andata oltre i 3,5 milioni di euro più 1,5 di bonus molto complicati da raggiungere, quindi uno stipendio inferiore a quello attuale. Il gelo tra le parti prosegue e Insigne valuta concretamente l’addio che si realizzerebbe a fine campionato.