Napoli, Giovinco avvisa Insigne sul Toronto: “Sparirà dai radar”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:55

Sebastian Giovinco, ex calciatore del Toronto, ha parlato della trattativa per il trasferimento di Insigne in Canada

Lorenzo Insigne si avvicina al Toronto e spaventa il Napoli. La trattativa coi canadesi è concreta e continua a far parlare gli addetti ai lavori. Contattato per commentare il possibile trasferimento, anche Sebastian Giovinco ha espresso la sua opinione.

Lorenzo Insigne ©LaPresse

L’ex fantasista della Juventus, che nel Toronto ha giocato per quattro stagioni, ha parlato in modo chiaro: “Qui sono proprio sicuri che sia fatta. Lo aspettano per marzo. Ma a me sembra strano. Perché è il capitano del Napoli e non penso che molli una squadra in lotta per lo scudetto così, su due piedi – spiega Giovinco al ‘Corriere dello Sport’ – A livello professionale devi mettere in conto di sparire dai radar. Ho perso la Nazionale, ho perso visibilità. Se si è disposti a rinunciare a queste cose, si tratta di un’esperienza che consiglio a tutti”.

LEGGI ANCHE >>> Non solo Insigne | Toronto, super offerta per un altro big della Serie A

Calciomercato Napoli, Giovinco avverte Insigne sul trasferimento al Toronto

Insigne
Lorenzo Insigne © LaPresse

Giovinco ha proseguito il suo commento: “Il calcio non è visto come uno degli sport principali. Adesso cercano di promuoverlo perché nel 2026 Canada, Stati Uniti e Messico ospiteranno il Mondiale. Quando c’eravamo io, Gerrard, David Villa, Kakà era un bel campionato con gente di nome. In seguito il livello e l’interesse sono scesi”.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Napoli, Corbo su Insigne: “Carriera chiusa? Futuro di guadagni e spettacolo”

ASPETTATIVE – “Insigne cosa troverebbe? Meno visibilità e più vivibilità. Una vasta comunità italiana. La tranquillità di andarsene dove vuole insieme con la famiglia senza essere importunato – prosegue Giovinco – Posso dire che quando sono arrivato io nel 2015 mi erano stati promessi mari e montagne che in realtà non c’erano. Ma non voglio scendere nei dettagli”.

FUTURO – “Sto aspettando che qualcosa si muova. Per il momento non ho offerte. Se non riuscirò a tornare in Serie A direttamente, aspetterò una stagione passando per la B. Non è mica una vergogna”.