Juventus-Napoli, ritorna la polemica Asl | “Stanno apparecchiando”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53

Torna l’ombra del Covid sulla Serie A: in casa Juventus c’è chi teme che venga rinviata la partita contro il Napoli del 6 gennaio

Il campionato di Serie A è attualmente fermo per la pausa natalizia. Neanche una settimana dall’ultimo turno disputato, ma già si pensa alla ripresa, al calciomercato e alle polemiche. Nelle prime due giornate di ritorno sono in programma diversi big match, più che altro due mica male per ogni turno.

juventus napoli rinvio 6 gennaio asl positivi 27122021
Allianz Stadium © LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, ritorno Conte alla Juventus: annuncio e piano shock

Il 6 gennaio ci sono Milan-Roma e Juventus-Napoli, domenica 9 invece spazio a Roma-Juventus e Inter-Lazio. Una (ri)partenza subito col botto per i bianconeri. Intanto l’ombra del Covid è tornata sulla Serie A, Udinese-Salernitana è stata alla fine rinviata visto che i campani sono stati fermati dalla Asl per alcuni casi di positività in rosa. Inizialmente due, poi aumentati. E intanto sui social bianconeri e non solo già sta sorgendo qualche dubbio proprio su Juve-Napoli. Lo scorso anno il caso è stato forse il più discusso degli ultimi anni, con l’Asl che ha impedito ai partenopei di partire verso Torino a causa di due positività, anche se il protocollo anti-Covid avrebbe permesso tranquillamente di disputare il match.

Juventus-Napoli, Chirico: “La stanno apparecchiando di nuovo, potete scommetterci”

juve napoli spalletti rinvio asl covid
Spalletti © LaPresse

Qualcosa di simile a quanto avvenuto con la Salernitana pochi giorni fa. E Marcello Chirico, giornalista e opinionista di ‘7 Gold’, su ‘ll Bianconero’ ha detto la sua in maniera decisamente piccata: “Ci risiamo? L’impressione è proprio questa, che la stiano apparecchiando di nuovo. Chi? Le Asl partenopee“. Il riferimento, come spiega nel pezzo, è anche a quanto sta accadendo nel basket campano, con squadre fermate per uno o due positivi al Covid. “Se oltre a Insigne, da qui a fine mese dovessero aggiungersi altri casi, sarebbe davvero da andarsi a giocare dal tabaccaio il rinvio della partita”, ha scritto ieri Chirico. E in effetti in serata è arrivata anche la comunicazione della positività di Fabian Ruiz.

Il motivo dell’editoriale di Chirico è legato alle tantissime assenze di Spalletti per il Covid, ma anche per la Coppa d’Africa: con la Juventus sarebbero assenti anche Koulibaly, Osimhen, Anguissa e Ounas oltre allo squalificato Mario Rui. “Così le possibilità che il Napoli non parta pure stavolta aumentano esponenzialmente, non c’è molta voglia di
presentarsi all’Allianz Stadium con così tante assenze“, specifica Chirico. “L’Asl potrebbe di nuovo fungere da 118 per l’emergenza, sfruttando come la scorsa volta il protocollo anti-Covid. In teoria per far rinviare una partita servono almeno 8 casi di positività in una delle due rose, sempre che non intervenga l’Asl. All’andata – conclude Chirico – la Juventus scese al Maradona priva di tutti i sudamericani, rientrati in ritardo alla Continassa. Nessuno chiese rinvii. La partita si giocò e il Napoli la vinse. Senza recriminazioni da parte di chicchessia”.