Napoli, Spalletti: “Ci vorrebbe l’episodio a favore. Su Elmas e Zielinski…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:14

Napoli-Empoli, le parole nel post-gara del tecnico dei partenopei Luciano Spalletti dopo la sconfitta contro i toscani

“In questi momenti molti stringono i denti, ci vorrebbe l’episodio che ti gira a favore, invece tutto ti gira nella direzione opposta”. Così Luciano Spalletti ai microfoni di ‘Dazn’ al termine della sfida persa dal Napoli contro l’Empoli al Maradona. I toscani hanno espugnato la casa dei partenopei per 0-1. Su Zielinski: “Gli ha iniziato a fare male il petto e viene il dubbio possa succedere qualcosa. Per lui ancora non abbiamo un quadro chiarissimo, era quasi spaventato dopo il dolore che ha iniziato a sentire”. Sull’andamento della gara: “Nelle due tattiche della partita dovevamo essere più bravi a far girare palla, non siamo mai riusciti a chiuderli bene e a fargli perder riferimenti. Abbiamo fatto fatica e siamo stati costretti a correre tanto” ha aggiunto Spalletti.

LEGGI ANCHE >>> Milan-Napoli, infortunio allarmante | Big match a rischio

Napoli-Empoli, parla Spalletti
Luciano Spalletti

A preoccupare ci sono anche le condizioni di Elmas: “Ha preso una botta alla tibia, l’avversario lo ha preso con i tacchetti sulle gambe dopo aver rinviato, ci sarà da vedere se si dovranno fare accertamenti o meno, ma lui mi è sembrato fiducioso. Il contatto in area con Elmas? Non so bene come è la regola, il difensore lo anticipa e poi gli rimane il piede dritto, ma tenta di levarlo dopo averlo colpito, vorrei andare oltre e soffermarmi sull’atteggiamento di squadra”.

LEGGI ANCHE >>> NAPOLI-EMPOLI 0-1, PAGELLE E TABELLINO | Parisi perfetto, Ospina si arrende

Sulla situazione attuale: “Tutto è un po’ collegato tra assenze ed episodi, qualcuno è costretto a fare gli straordinari, molti giocatori tornati dal Covid non hanno la condizione di prima, bisognava essere bravi a far girare palla e a non rendere la gara troppo dispendiosa, considerando che avevamo giocato anche giovedì. Dovevamo metterla sul piano tecnico dove si potevano subire ripartenze e gestire la gara, ma non è stato così”. Infine un occhio a Milan-Napoli: “Penso che sia una grande opportunità, finalmente abbiamo tutta una settimana per mettere benzina nel motore soprattutto per quei giocatori che più hanno bisogno di recuperare”.