“Tra i peggiori acquisti della storia della Juventus” | Cessione immediata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:51

Cessione già decisa per un bianconero che viene definito “uno dei peggiori acquisti della storia della Juventus”

Passa anche dal centrocampo la rinascita della Juventus. I bianconeri stanno faticando a trovare la giusta quadratura anche perché a metà campo sono tanti i calciatori che stanno rendendo al di sotto delle attese.

Agnelli
Agnelli © LaPresse

Allegri potrebbe così ritrovarsi tra gennaio e giugno una rosa profondamente diversa, ma per riuscirci c’è la necessità di liberarsi di ingaggio pesanti e poco redditizi dal punto di vista tecnica. Un esempio è Ramsey, ormai quasi separato in casa e in procinto di andare via. Ma non c’è soltanto il gallese: i bianconeri fanno i conti con un’altra deludente operazione a parametro zero. Il nome è quello di Adrien Rabiot soffiato al Psg e alle big d’Europa con in ingaggio da nove milioni di euro l’anno. Un investimento che, almeno finora, non ha pagato: il 26enne transalpino non ha mai fatto il salto di qualità, tanto che oggi è tra i candidati all’addio.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, svolta inattesa: Milinkovic ‘regala’ il grande ritorno

Calciomercato Juventus, Rabiot: cessione difficile

Rabiot
Rabiot © LaPresse

Ne parla anche ‘fichajes.net’ che lo definisce “uno dei peggiori acquisti della storia della Juve“. Proprio il suo rendimento, unito all’elevatissimo ingaggio, rende complicato ai bianconeri la sua cessione.

Il club ha deciso di cederlo al migliore offerente ma è praticamente impossibile trovare una società disposta a riconoscere a Rabiot uno stipendio da nove milioni di euro l’anno: una cifra che il rendimento in campo non sta giustificando affatto.