Juventus, disfatta totale: “Senza logica, ammissione di inferiorità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:59

Fioccano le bocciature per la Juventus dopo il rovescio in casa del Chelsea, Allegri e i giocatori sotto accusa

Non c’è nulla da salvare nella Juventus sconfitta malamente per 4-0 dal Chelsea. I bianconeri avevano fortunatamente già blindato la qualificazione agli ottavi di Champions League, ma è un ko rovinoso che segna un pesante passo indietro.

Allegri
Massimiliano Allegri © LaPresse

Squadra di Allegri totalmente surclassata e le defezioni non possono certo bastare a giustificare una prestazione simile e un passivo tanto pesante. Proposta di gioco pressoché nulla, che porta nuovamente il tecnico livornese sul banco degli imputati.

Chelsea-Juventus, Sconcerti duro: “Da Allegri solo pezze e non soluzioni”

Juventus
Juventus © LaPresse

Molto duro l’editoriale di Mario Sconcerti sul ‘Corriere della Sera’, dove Allegri viene inchiodato alle sue responsabilità e il comportamento dei giocatori valutato assai negativamente. “Non è la fine del mondo, ma una dura presa di coscienza – si legge – Una notte del genere era nell’aria, da troppo tempo la Juventus abusava del proprio gioco. La difesa serrata e il catenaccio moderno saranno anche state cose intelligenti, ma erano pezze, non soluzioni”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus stroncata: “Mediocre e inconcludente, Allegri non può nulla”

“La Juventus ha solo inseguito, senza un punto che desse logica – prosegue Sconcerti – Le marcature saltavano continuamente, anche in area di rigore. De Ligt aveva fisico ma non mestiere per capire la partita. Il modulo della squadra evidenzia i suoi limiti, si difende non perché ami farlo ma perché ammette la sua inferiorità contro una quantità imbarazzante di avversari. Il Chelsea di Tuchel racconta una realtà che troppe volte abbiamo cercato di dimenticare”.