“Donnarumma cancellato”: il duro attacco che coinvolge anche l’Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:25

L’Italia questa sera si gioca il Mondiale con l’Irlanda del Nord: attacco ai campioni azzurri, da Donnarumma a Jorginho

E’ la gara decisiva: dentro o fuori che vorrebbe dire passare per gli spareggi e rivivere l’incubo di quattro anni fa. L’Italia di Roberto Mancini, reduce dal trionfo europeo, si è complicata la vita ed ora deve vincere in Irlanda del Nord e sperare che la Svizzera non dilaghi contro la Bulgaria.

Donnarumma
Donnarumma © LaPresse

Impresa alla portata degli azzurri che però dovranno evitare di ripetere gli errori delle ultime gare, soprattutto sotto porta. Una involuzione che Mario Sconcerti analizza sul ‘Corriere della Sera’ non risparmiando critiche agli azzurri più rappresentativi.

LEGGI ANCHE >>> Intrigo Donnarumma, la doppietta italiana che spaventa la Juventus

Irlanda-Italia, Sconcerti: “Donnarumma cancellato”

Mancini
Mancini © LaPresse

Mario Sconcerti analizza il momento difficile dell’Italia e si sofferma anche su alcuni singoli non risparmiando le critiche. “Sono peggiorati quasi tutti i migliori – afferma il giornalista -. Non parlo di Chiesa e di Insigne che hanno il diritto di avere un andamento collinare, è gente che vive sul difficile e non può riuscirci sempre”.

Il bersaglio sono “vecchi professionisti solidi come Acerbi, ora dondolante come un ragazzino al primo appuntamento”. Ma anche “Donnarumma, cancellato dalla sua scomposizione. Come Jorginho, arrivato quasi in silenzio in un luogo tecnico che non sapeva esistesse e si è come spaventato di essere lassù”. Insomma, il Mancio ‘tradito’ dai suoi migliori, gli stessi che stasera dovranno portare l’Italia ai Mondiali questa sera, ripetendo le notti magiche di quest’estate.