Calciomercato Juventus, botti a gennaio: addio e assalto al bomber

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16

Juventus, gennaio rovente: la cessione in Premier League permetterà l’assalto al grande colpo

Una qualificazione in Champions League già raggiunta e tanto terreno da recuperare in campionato. La Juventus è a 14 punti dalla vetta e le prossime gare da qui fino alla pausa natalizia saranno decisive per i bianconeri.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, il Milan raddoppia: la Juventus non può nulla

Cherubini e Nedved © Getty Images

L’obiettivo è recuperare terreno e accorciare il gap con chi è in testa. Per farlo Allegri sta già pensando alla Lazio di Sarri, ma nel frattempo la dirigenza studia con attenzione le strategie di mercato. Il club bianconero è infatti a caccia di almeno due rinforzi, uno in mediana e uno in attacco. Per il ruolo di centravanti, il grande sogno si chiama Dusan Vlahovic, che ha già fatto sapere che non rinnoverà il proprio contratto con la Fiorentina. Alla Juventus manca un centravanti di peso con la grande capacità di fare gol e il serbo fa proprio al caso dei bianconeri, anche per motivi d’età.

Calciomercato Juventus, i soldi di Kulusevski portano Vlahovic

Per arrivare al serbo però, occorre che i bianconeri mettano sul tavolo una buona offerta già a gennaio. La Fiorentina preferirebbe cedere il giocatore a giugno, ma di fronte appunto a delle cifre importanti potrebbe fare un’eccezione. La richiesta viola però è di 50-60 milioni di euro, anche se Commisso, considerando le volontà del giocatore, non può permettersi troppo di tirare la corda. In soccorso della Juventus, potrebbero però arrivare i club di Premier League.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Calciomercato Juventus, Barillà svela: ecco il retroscena su Dzeko-Vlahovic

Vlahovic e Belotti ©Getty Images

Come riferito da ‘Tuttosport’, si profila un vero e proprio derby tra Arsenal e Tottenham per Dejan Kulusevski. Lo svedese non sta brillando in questo inizio di stagione e di fronte ad una buona offerta potrebbe partire. I bianconeri spesero 35 milioni più bonus per il classe 2000 ed ora l’obiettivo è incassarne almeno 40. Un discreto tesoretto da poter girare al club toscano per tentare di sbloccare la situazione subito a gennaio. Kulusevski potrebbe poi non essere l’unico: attenzione anche alle situazioni legate a Ramsey e McKennie, anche se l’ex Atalanta sarebbe il giocatore che permetterebbe il guadagno maggiore. Oltre a Vlahovic, Cherubini sta poi sondando un paio di alternative. Una è l’uruguayano Nunez del Benfica, l’altro è Julian Alvarez del River Plate, che piace proprio alla Fiorentina oltre che al Milan, anche se al momento non ci sono stati contatti con i rossoneri.