Bernardeschi: “Con l’Europeo ho chiuso un cerchio”. Dribbling su rinnovo e futuro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:43

Juventus vittoriosa per 4-1 contro lo Zenit: Federico Bernardeschi parla in conferenza stampa al termine del match di Champions League

Federico Bernardeschi

Dopo Allegri, anche Federico Bernardeschi si presenta in conferenza stampa per commentare la vittoria della Juventus in Champions League contro lo Zenit. Le parole del centrocampista della Nazionale dopo aver conquistato il pass qualificazione: “Ci serviva questa vittoria, abbiamo mostrato questa sera il giusto atteggiamento, serve questo spirito in ogni partita. Per una squadra come la Juve deve essere la normalità”.

CRISI – “Non è accettabile la posizione di classifica in campionato. Come dice il mister: dobbiamo stare zitti e lavorare. La partita di stasera non era facile da affrontare, abbiamo dimostrato di avere le spalle larghe da grandi uomini. Contro le piccole abbiamo perso tanti punti: bisogna ritornare a lottare come se ogni partita si giocasse contro Real Madrid, Chelsea o Barcellona”.

LEGGI ANCHE >>> Allegri guarda alla Fiorentina: novità sul ritiro. Poi esalta un big: “Devastante”

RINNOVO E FUTURO – “Per il momento penso soltanto a fare bene, a concentrarmi sul campo come sto facendo. Per parlare di questi discorsi ci saranno poi le sedi opportune. Adesso è importante pensare solo al campo”.

DIFFERENZE COL PASSATO – “Con l’Europeo ho chiuso un cerchio. Anche i momenti difficili mi hanno aiutato a migliorare e non li cancellerei. Un uomo e un ragazzo intelligente sa prendere solo le cose buone dai momenti complicati per rialzarsi. Quest’anno sono felice di fare bene a aiutare la squadra. Quello che abbiamo creato con la Nazionale agli Europei deve essere un insegnamento per tutti e dobbiamo ricrearono anche qui alla Juve”.