Crisi Juve, Allegri bocciato: “Traghettatore come Ranieri, giocatori scarsi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:34

Critiche alla Juventus dopo il pesante ko di Verona che ha certificato la crisi della squadra di Allegri

La Juventus si rituffa in Champions League dopo il definitivo crollo in campionato. In Europa, invece, sono arrivate solo vittorie e contro lo Zenit San Pietroburgo i bianconeri potranno già qualificarsi per gli ottavi di finale. Continuano però le critiche nei confronti della squadra e di Massimiliano Allegri per i risultati di inizio stagione.

Crisi Juve, la sentenza: "Giocatori scarsi, Allegri sembra un traghettatore"
Massimiliano Allegri © LaPresse

Intervenuto a ‘Top Calcio 24’, il giornalista Stefano Donati ha parlato così della Juventus di Allegri: “Non credo che i risultati negativi della Juventus siano colpa di Allegri, ma mi sembra che lui si stia comportando come un traghettatore. Sembra un po’ un Ranieri che arriva, si mette con il modulo 4-4-2, fa due o tre vittorie di fila, poi un pareggio e porta a termina la stagione. Ma lui c’è dall’inizio e quindi ci si aspettava molto di più”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Signori: “Sogno di allenare, mi rivedo in Dybala”

Juventus, Allegri e giocatori nel mirino: le critiche ai bianconeri

Crisi Juve, la sentenza: "Giocatori scarsi, Allegri sembra un traghettatore"
Giocatori Juventus © LaPresse

Donati si è poi soffermato sull’attuale rosa bianconera: “È anche vero che ci sono tanti giocatori scarsi. Per due anni abbiamo dato colpe agli allenatori, ma il problema è che dopo l’addio di Marotta la squadra è stata distrutta da Paratici“.

LEGGI ANCHE >>> “Allegri deve farsi aiutare, i giocatori fanno schifo”: bordate alla Juve durante la Bobo TV

“Dopo Cristiano Ronaldo sono stati sbagliati tutti gli acquisti. Penso a Rabiot e Ramsey che ora non riesci a cedere”, ha concluso il giornalista.