PAGELLE E TABELLINO LAZIO-LOKOMOTIV MOSCA: Patric sontuoso, Muriqi non punge

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:05

PAGELLE E TABELLINO LAZIO-LOKOMOTIV MOSCA: all’Olimpico successo dei biancocelesti sui russi per 2-0, i voti

PAGELLE E TABELLINO LAZIO-LOKOMOTIV MOSCA: Patric sontuoso
Lazio © Getty Images

LAZIO

Strakosha 6 – Reattivo su Smolov a metà primo tempo, impreciso nei rilanci coi piedi. Ordinaria amministrazione.

Lazzari 7 – Deve riscattare le prove opache con Galatasaray e Torino: quando parte sulla fascia destra è imprendibile. Velocista sopraffino. Dal 74’ Marusic 6 – Si limita a difendere con ordine, Guilherme gli nega il gol con una buona uscita.

Patric 7 – Torna dal 1’, sfiora il gol a ripetizione da calcio piazzato, lo realizza al 38’. Difende sempre bene. Tra i migliori.

Acerbi 6,5 – Pilastro della retroguardia, contiene Smolov senza affanni.

Hysaj 7 – Alla 250esima con Sarri in panchina, sventa di testa un gol già fatto su un corner russo. Impeccabile in fase difensiva.

Basic 6,5 – Debutta da titolare in biancoceleste e trova la rete. Fa valere fisico, più disciplinato nella ripresa.

Cataldi 6,5 – Da vertice basso di centrocampo se la cava da veterano e senza voler strafare. Dal 60’ Lucas Leiva 6 – si limita al compitìno.

Luis Alberto 6,5 – Nell’inconsueta posizione di mezzala destra, geometrie e traiettorie illuminanti. Dal 60’ Milinkovic 6,5 – Entra nel match con disarmante facilità, vincendo tutti i duelli.

Felipe Anderson 7,5 – In forma strepitosa, ad ogni sprint è superiorità numerica. Geniale sull’1-0, crea scompiglio e aiuta anche a difendere.

Immobile 6 – Corre tanto, poco lucido in tre circostanze alla conclusione. Esce al 40’ per infortunio. Dal 40’ Muriqi 5 – Entra e si divora un gol da un metro. Troppi errori tecnici anche nella ripresa. L’unica nota stonata.

Pedro 7 – Serve a Basic l’assist del vantaggio. Sempre dinamico e pericoloso. Altra prestazione maiuscola, con tanto di legno colpito. Dal 74’ Raul Moro 6 – Ha voglia di mettersi in mostra, mette in campo qualche buona accelerazione.

Sarri 7,5 – Prestazione sontuosa della squadra. Dominante dal primo al 90’, meriterebbe una goleada.

 

LOKOMOTIV MOSCA

Guilherme 7 – Miracoloso nei primi 45’ su Luis Alberto e Felipe Anderson. Decisivo anche su Marusic in uscita. Il migliore dei suoi.

Zhivoglyadov 6 – Terzino destro moderno, fa le due fasi con costanza e buona tecnica.

Barinov 5 – Sarebbe un centrocampista, gioca da centrale di difesa. Lo si nota in più di un frangente.

Pablo 5 – I rivali sbucano da tutte le parti, non riesce a contenere le incursioni per vie centrali.

Rybchinskii 5 – In perenne sofferenza su Lazzari e Felipe Anderson. Una serataccia.

Zhemaletdinov 6 – Uomo di maggior qualità dei russi, sempre nel vivo del gioco. Profilo interessante. Dall’82’ Lisakovich SV

Maradishvili 5 – Tende a nascondersi in mediana, si limita al compitino. Dal 72’ Kerk 5 – Entra per dare spinta in avanti, non riesce a incidere.

Kulikov 5 – Tra i meno reattivi degli ospiti, aiuta pochissimo in fase difensiva. Insufficiente.

Beka Beka 6 – Giovane talento scoperto da Rangnick, smista palloni in regia senza emozionarsi. Propositivo.

Smolov 5,5 – Icona del calcio russo, fa tanto movimento ma perde tutti i duelli con Acerbi.

Anjorin 6 – Con l’OM aveva pareggiato nel finale, oggi sguscia tra le linee e svolge bene l’ingrato compito di ripiegare su Lazzari. Molto mobile. Dall’83 Petrov SV

Nikolic 5 – Subisce per tutta la partita senza riuscire a trovare contromisure.

 

Arbitro: Pawson 6,5 – Dirige in modo ordinato e preciso una partita corretta e a senso unico. Non sbaglia una scelta.

 

TABELLINO

LAZIO-LOKOMOTIV MOSCA 2-0: 13′ Basic; 38′ Patric

Lazio (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Hysaj; Luis Alberto, Cataldi, Basic; Pedro, Immobile, Felipe Anderson. A disp. Reina, Furlanetto, Luiz Felipe, Escalante, Lucas Leiva, Akpa-Akpro, Romero, Milinkovic-Savic, Radu, Moro, Marusic, Muriqi. All. Sarri.

Lokomotiv Mosca (4-4-2): Guilherme; Zhivogyadov, Barinov, Pablo, Rybchinskii; Zhamaletdinov, Maradishvili, Kulkov, Beka Beka; Smolov, Anjorin. A disp. Khudiakov, Savin, Kerk, Nenakhov, Kamano, Silyanov, Ivankov, Petrov, Babkin, Lisakovich. All. Nikolic.

ARBITRO: Pawson
AMMONITI: 45’+ 1 Cataldi; 47′ Beka Beka; 66′ Lazzari; 90′ Rybchinski
ESPULSI: –