PAGELLE E TABELLINO MILAN-ATLETICO MADRID 1-2 | Kessie decisivo, Bennacer straripante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:02

Pagelle e tabellino di Milan-Atletico Madrid, match valido per la seconda giornata della fase a gironi di Champions League

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

 

Kessie pagelle Milan-Atletico Madrid
Franck Kessie © Getty Images

Ecco le pagelle di Milan-Atletico Madrid:

MILAN
Maignan 6 – Può davvero poco in occasione dei gol subiti. Attento nelle altre occasioni, quando l’Atletico ci prova da lontano.

Calabria 6,5 – Come gran parte della squadra è chiamato a difendere e lo fa con ordine fino alla fine

Tomori 7 – Preciso, puntale e attento. Ancora un’ottima prova del centrale inglese, che non ha colpo in occasione del gol e del rigore.

Romagnoli 5 – La sua partita è praticamente perfetta fino a sei dalla fine. E’ lui a perdersi Griezmann in occasione del gol del pari.

Theo Hernandez 6,5 – Non si fa mancare gli attacchi alla porta, anche se sono meno del solito per via dell’inferiorità numerica. Tiene bene dietro.

Bennacer 7,5 – Il match di Liverpool è un lontano ricordo. Partita praticamente perfetta dell’algerino che mette in campo la grinta giusta e tanta classe per tutti i 90 minuti. Dall’80’ Kalulu – E’ suo il tocco di braccio che porta al rigore

Kessie 4 – E’ probabile che la testa sia già altrove. Il Kessie ammirato in questo inizio stagione è il lontano parente di quello visto lo scorso anno. Troppo ingenuo per essere vero. Rovina una partita fantastica del Milan.

Saelemaekers 6 – E’ chiamato a difendere più che ad attaccare. Anche oggi il belga risulta estremamente prezioso. Dall’80’ Florenzi 5,5 – Dal suo ingresso in campo succede davvero di tutto. E’ presente nelle azioni salienti, del gol e del rigore. Tenta la fortuna da lontano, andando vicino al gol.

Brahim Diaz 7,5 – Un vero dieci degno di San Siro. Lo spagnolo illumina il Meazza con giocate d’autore. E’ suo l’assist per Leao, dopo una grande giocata. Dal 58′ . Ballo-Toure 4,5 – Apporto praticamente nullo da parte dell’ex Monaco, che perde un pallone velenose che mette i brividi a tutto San Siro.

Leao 7 – Sembra pagare l’emozione di San Siro vestito a festa. Meno performante del solito ma stavolta è bravo a trovare l’angolo nel gol che sblocca il match. Dal 58′ Giroud 5 – La condizione è davvero lontana da quella migliore. Fatica a dare l’apporto sperato. Non riesce a far salire la squadra e spreca una buona occasione in contropiede.

Rebic 5,5  – Davanti a Oblak si fa ipnotizzare, sbagliando un gol che sembrava facile. Corre, mettendosi a servizio dei compagni. Pioli fa bene a cambiarlo, troppo nervoso dopo l’espulsione di Kessie. Dal 35′ Dal Tonali 6,5 – Che personalità a soli 21 anni, corre per tutta la partita, non facendo pesare – a tratti – l’inferiorità numerica.

All. Pioli 7 – Prepara la partita nel miglior modo possibile. Si vede subito il suo Milan, quello che pressa alto e attacca a testa bassa. Kessie rovina qualcosa che sarebbe potuto essere un capolavoro.

ATLETICO MADRID
Oblak 6,5 – E’ bravissimo nel salvare su Rebic. Non può sul gol di Leao, poi non è più chiamato in causa

Trippier 5 – Fatica a contenere gli attacchi rossoneri dalla sua parte. E’ giustamente il sacrificato di Simeone per dare l’assalto ai rossoneri Dal 40′ Joao Felix 5 – Non riesce a trovare la posizione giusta e sparisce tra le maglie del Diavolo.

Felipe 6 – Dopo l’espulsione di Kessie, il Milan attacca poco e ha vita facile dietro. Non la fa vedere a Giroud.

Gimenez 5,5  – E’ tra coloro che restano a guardare in occasione del gol di Leao. Anche lui, una volta rimasto in dieci il Milan ha pochi problemi.

Hermoso 5 – Dal suo lato nasce il gol di Rafael Leao. Brahim Diaz fa davvero tutto quello che vuole. Poco presente anche in fase offensiva. Dal 45′ Lodi 6,5 – Bada poco alla fase difensiva perché c’è davvero poco da difendere. Affonda sulla sinistra con i tempi giusti, facendo meglio nel compagno.

Llorente 6 – Gioca a testa, risultando tra i migliori anche nel corso del primo tempo, quando la sua squadra fa ben poco.

Koke 5,5 – Prova a mettere ordine con la sua classe ma fa girare poco la squadra. Dal 65′ Griezmann 7 – Si posiziona tra centrocampo e attacco entrando poco in aria. Lo fa una volta , a 6 minuti dalla fine, punendo il Milan.

Kongodbia 5 – Perde i duelli a centrocampo con i rivali di reparto, apparando più macchinoso del solito. Ci prova spesso da fuori senza trovare la porta. Finisce presto la benzina, risultando ancora più falloso. Dal 67′ Lemar – 6 Partecipa all’assalto finale dell’Atletico alla porta del Milan. Ci prova da lontano trovando un attento Maignan

Carrasco 5 – Il belga non riesce a creare superiorità numerica. Duetta poco con i compagni, risultando spesso fuori dal gioco. Dal 45′ De Paul 5,5 – Fare meglio del compagno non era certamente difficile ma in Italia avevamo ammirato decisamente un altro calciatore.

Suarez 6 – Urla ai compagni, combinando davvero poco per 45 minuti. Si presenta nel secondo tempo sfiorando il gol di testa. Gioca male per tutta la partita ma dal dischetto è freddo e spiazza Maignan

Correa 5,5 – Gioca tra le linee, facendosi divorare dalla pressione del Milan.

All. Simeone 6 – Alla fine con un po’ di fortuna e grazie a Franck Kessie porta a casa tre preziosi punti per nulla meritati.

Çakır 4,5 – Può anche starci la doppia ammonizione di Kessie ma il rigore, visto dal vivo, sembra davvero generoso. Il turco, come gli capita spesso, risulta protagonista del match.

TABELLINO
MILAN-ATLETICO MADRID 1-2

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Hernández; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Díaz, Leão; Rebić. A disp.: Jungdal, Tătărușanu; Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Kalulu; Tonali; Giroud, Maldini. All.: Pioli.

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Trippier, Felipe, Giménez, Hermoso; Llorente, Koke, Kongodbia, Carrasco; Suárez, Correa. A disp.: Christian, Lecomte; Camus, Lodi, Vrsaljko; de Paul, Herrera, Lemar; Cunha, Griezmann, João Félix. All.: Simeone.

Arbitro: Cüneyt Çakır (TUR)
AMMONITI: 29′ Rebic (M), 60′ Kondogbaia (A), 70′ Theo (M), 79′ Saelemaekers (M)
ESPULSI:  29′ Kessie (doppia ammonizione)
GOL: 21′ Leao (M), 84′ Griezmann (A), 97′ Suarez su rigore