Spezia-Milan, Pioli: “Grande forza mentale”. Poi ‘tuona’: “Non è giusto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:27

Le dichiarazioni di Stefano Pioli dopo Spezia-Milan, gara valevole per la sesta giornata di Serie A e vinta dai rossoneri per due a uno

Pioli a Dazn

Il Milan rischia ma vince (gol decisivo di Brahim Diaz) anche in casa dello Spezia tornando, almeno momentaneamente, in vetta alla classifica. “E’ stata una gara complicata – ha ammesso Pioli al microfono di ‘Dazn’ – Per questo è una vittoria importante. Abbiamo giocato bene, ma non benissimo, però prendersi i tre punti quando non rendi al massimo significa avere una grande forza mentale. Bisogna considerare che quella di oggi era la quinta partita in due settimana, contro peraltro una squadra che è in salute”.

MALDINI – “Che giocatore è? Ha tecnica, talento e sa inserirsi. Oggi Bourabia lo marcava stretto, bastava si sfilasse un paio di metri per avere più tempo per fare poi la giocata. Ma sono sicuro ci darà grandi soddisfazioni in futuro”.

PERSONALITA’ E UMILTA’ – “Ho dei ragazzi che credono in quello che fanno e di avere le giuste qualità. Le responsabilità sono aumentate, ma non dobbiamo perdere l’umiltà”.

ROSA PROFONDA – “La società è stata brava nel mettermi a disposizione una rosa completa, con tanti titolari. Questa era una partita che temevo, anche perché le dimensioni del campo non sono adatte. Non credo che questo sia giusto, i campi di Serie A dovrebbero essere tutti uguali”.

SAELEMAEKERS – “Tra i migliori insieme a Leao? Alexis ha fatto bene, ma può fare meglio nella lettura di certe situazioni. Lui e Leao possono fare ancora meglio”.

INFORTUNATI – Stefano Pioli, intervenendo in conferenza stampa, ha fatto il punto sugli infortunati: “Di quelli che sono rimasti a casa, Kjaer e Florenzi sono quelli che tra domani e lunedì capiremo se potranno esserci. Per gli altri, credo, dovremo aspettare dopo la sosta”.