PAGELLE e TABELLINO JUVENTUS-MILAN | Lampo Rebic, Rabiot ci ricasca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:38

Pagelle e tabellino di Juventus-Milan, big match dell’Allianz Stadium valevole per la quarta giornata del campionato di Serie A. Rebic risponde al vantaggio di Morata

Juventus Milan Rebic
Ante Rebic ©Getty Images)

Il Milan riprende la Juventus grazie ad un orgoglioso secondo tempo, restando imbattuto dopo quattro partite di campionato. Bianconeri invece ancora a secco e che devono rinviare il primo sussulto stagionale in Serie A. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Non basta lo scavetto di Morata ad Allegri: la Juve sciupa il raddoppio e nella ripresa viene raggiunta dall’incornata di Rebic, ancora a segno contro la ‘Vecchia Signora’. La formazione di casa è stanca e nel finale rischia la capitolazione con Szczesny decisivo su Kalulu. Ancora bocciato Rabiot, Brahim Diaz è quasi imprendibile tra le linee.

Le pagelle di Juventus-Milan: lo scavetto di Morata non basta, Kessie si addormenta

Juventus Milan Morata
Alvaro Morata a segno ©Getty Images

JUVENTUS

Szczesny 7 – Compie un autentico miracolo nel finale su Kalulu. Fino a quel momento poco sollecitato.

Danilo 6,5 – Bravo a non dare la possibilità a Leao di far male. In più, ha le idee chiare quando si spinge in avanti. Impegna Maignan con un potente destro nella ripresa.

Bonucci 6 – Lancio millimetrico per Rabiot che il francese però non sfrutta a dovere. Dietro non va in affanno.

Chiellini 6 – Non bada al sodo, come suo costume. Rebic non è Ibrahimovic, ma nella ripresa gli crea più di qualche grattacapo.

Alex Sandro 6,5 – Sfreccia come ai bei tempi sulla corsia mancina. Approfitta dell’errore di Kessie per lanciare il contropiede del vantaggio.

Cuadrado 6 – Non è continuo come lo conosciamo, gli strappi del colombiano stavolta non fanno così male. Il contributo nelle due fasi è comunque sempre prezioso (72′ Chiesa 5,5 – Non riesce a spaccare la partita: serve ritrovarlo nella migliore condizione).

Bentancur 6,5 – Parte fortissimo, rincorrendo tutti e recuperando una gran quantità di palloni. Lucido anche in manovra, accusa la stanchezza nel finale.

Locatelli 5,5 – Un paio di verticalizzazioni strappano gli applausi del pubblico di fede bianconera. Si perde però Rebic sul pareggio del Milan: dettaglio non di poco conto.

Rabiot 4,5 – Manca di cattiveria: ha due ghiotte chance e non le concretizza a dovere. Ha ragione Allegri (e prima di lui Pirlo): non sfrutta a dovere il bagaglio tecnico e fisico a sua disposizione. E il pubblico dell’Allianz non gradisce.

Dybala 6,5 – Primo tempo a tutto campo, tra l’assist d’oro a Morata e magie di tacco. Si sfianca (forse troppo) anche in ripiegamento. Nel finale non ne ha più e Allegri lo toglie. Nervoso con Tonali, si becca il giallo (79′ Kulusevski sv).

Morata 7 – Freddissimo (lanciato da Dybala) a beffare Maignan con lo scavetto, portando subito in vantaggio la Juventus. Bel duello con Kjaer prima del ko del danese. Generoso nel far rifiatare la squadra, esce per un problema fisico (66′ Kean 5,5 – Ha la grande occasione e la sciupa).

All. Allegri 6 – Juve quasi perfetta nel primo tempo che ha il demerito però di non chiudere i conti. I bianconeri calano (e tanto) nella seconda parte e rischiano di perderla nel finale di gara. Si arrabbia con i suoi dalla panchina, i cambi non danno l’effetto sperato. Ancora a secco dopo quattro partite: la classifica inizia a farsi preoccupante.

MILAN

Maignan 7 – Incolpevole sul cucchiaio di Morata, salva due volte il Milan dalla capitolazione nel primo tempo. Altra prova di spessore malgrado non sia al meglio.

Tomori 6,5 – Non è a suo agio da terzino e si vede fin dalle prime battute. Alex Sandro lo salta spesso e volentieri. Torna in mezzo dopo l’infortunio di Kjaer e il risultato è totalmente differente. Tempestivo su Rabiot lanciato a rete.

Kjaer 6  – Si fa beffare da Dybala sul vantaggio di Morata, poi è bravo però ad arginare in un paio di situazioni pericolose con protagonista sempre l’attaccante spagnolo. Costretto al cambio per infortunio: brutta tegola per Pioli (35′ Kalulu 6,5 – Diligente a destra, buon impatto nonostante l’emergenza. Ha la palla del ko ma Szczesny lo mura).

Romagnoli 6 – Fatica a leggere i movimenti di Dybala e gli inserimenti dei centrocampisti. In corso d’opera prende le misure.

Theo Hernandez 5,5 – Leggerezza sul gol bianconero, cerca il miracolo rincorrendo Morata però non riesce nell’impresa. Marca visita in proiezione offensiva nella prima parte, più intraprendente nella ripresa quando prova anche la conclusione a rete.

Kessie 5 – Si addormenta sul contropiede che porta all’1-0 di Dybala. Cerca di salire la china ma la serata non è delle migliori. Per una volta umano (63′ Bennacer 6 – Prova a dare ordine e idee nell’assalto finale).

Tonali 6,5 – Kessie non è in serata e ci prova l’ex Brescia a prendere le consegne in mediana. Scodella dalla bandierina la palla vincente per Rebic. Prova di maturità, scintille finali con Dybala.

Saelemaekers 5,5 – L’impegno come sempre non manca, però pecca e tanto in lucidità. Diversi cross sbagliati dalla destra (63′ Florenzi 6 – Utile alla causa con il suo ingresso in campo).

Brahim Diaz 7 – Mobile tra le linee, mette in apprensione Locatelli e i centrali di Allegri. Le serpentine dello spagnolo fanno male: gli manca solo la zampata vincente negli ultimi sedici metri.

Leao 5,5 – Punta Danilo ma non lo mette in difficoltà. Spesso avulso dal gioco, non punge.

Rebic 7 – Si perde tra Bonucci e Chiellini, fatica a graffiare nella prima frazione. Nella ripresa è un altro Rebic: il lampo di testa sull’angolo di Tonali vale un punto preziosissimo al Milan. Ancora letale contro la ‘Vecchia Signora’.

All. Pioli 6,5 – Punto d’oro considerando come si era messa la situazione. Perde in corsa un altro pilastro come Kjaer, ma il Milan ha il merito di reagire e trovare un meritato pareggio con Rebic. E addirittura sfiora il ‘colpaccio’ con Kalulu.

Arbitro: Doveri 6 – Manca qualche cartellino all’inizio, la partita si incattivisce nella ripresa. Ma tutto sommato non ci sono macchie nella direzione dell’arbitro romano.

TABELLINO

JUVENTUS-MILAN 1-1
4′ Morata; 77′ Rebic (M)

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado (72′ Chiesa), Bentancur, Locatelli, Rabiot; Dybala (79′ Kulusevski), Morata (66′ Kean). A disposizione: Perin, Pinsoglio, Rugani, de Ligt, De Sciglio, Pellegrini, McKennie, Ramsey, Bernardeschi. Allenatore: Allegri

Milan (4-2-3-1): Maignan; Tomori, Kjaer (35′ Kalulu), Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie (63′ Bennacer), Tonali; Saelemaekers (63′ Florenzi), Brahim Diaz (93′ Maldini), Leao; Rebic. A disposizione: Tatarusanu, Conti, Jungdal, Gabbia, Ballo-Toure, Pellegri, Castillejo. Allenatore: Pioli

Arbitro: Doveri (sez. Roma)
VAR: Di Paolo
Ammoniti: Dybala (J), Tonali (M)
Espulsi:
Note: spettatori 18.785; recupero 2′ e 3′