PAGELLE e TABELLINO Inter-Bologna | Dumfries alla Hakimi, incubo Hickey

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:55

Pagelle e tabellino di Inter-Bologna, anticipo di San Siro valido per la quarta giornata del campionato di Serie A. Tennistico 6-1 degli uomini di Inzaghi

Gioia Inter ©Getty Images

L’Inter asfalta il Bologna e rifila un umiliante 6-1 al Bologna dell’ex Mihajlovic. Dumfries è straripante sulla destra e fa ammattire Hickey, il peggiore in campo. Lautaro Martinez è indiviaolato, Dzeko rileva l’infortunato Correa e firma una doppietta. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> La sfortuna si accanisce sull’Inter: altro infortunio per Inzaghi

C’è gloria inoltre per Vecino e Barella, Skriniar solita garanzia dietro e che piazza anche l’incornata vincente del raddoppio. Malissimo tutto il Bologna ad eccezione di Soriano e del neo-entrato Theate, autore del gol della bandiera. Festa grande per la squadra di Inzaghi che esce tra gli applausi scroscianti e i cori dei 35 mila di San Siro.

Le pagelle di Inter-Bologna: Lautaro ‘Toro’ scatenato, Sansone maldestro

Doppietta per Dzeko ©Getty Images

INTER

Handanovic 6,5 – Fa il suo su Soriano evitando il gol del momentaneo 1-1. Per il resto ci pensano i compagni.

Skriniar 7,5 – Muro difensivo e acuto da bomber di razza. Solita sicurezza dietro, ci sta prendendo gusto pure in area avversaria: secondo centro in campionato dopo il sigillo all’esordio con il Genoa.

De Vrij 7 – Frena Arnautovic senza particolari difficoltà. Leader del pacchetto arretato, Inzaghi lo fa rifiatare nel finale (67’ Ranocchia 6 – Esordio stagionale, si prende gli applausi del pubblico di San Siro).

Bastoni 7 – Sicuramente in crescita rispetto al match contro il Real Madrid, l’infortunio sembra alle spalle. Gran lancio allo scatenato Lautaro nel primo tempo (75’ Kolarov sv).

Dumfries 8 – Fa ammattire Hickey, sembra Hakimi sulla destra! Un assist pulito e un altro ‘sporco’ a referto alla prima da titolare in nerazzurro. Niente male.

Barella 7 – Parte col freno a mano tirato, poi esce dal torpore e ci mette tanta intensità in mezzo al campo. Trova anche la via della rete con un ottimo riflesso.

Brozovic 7,5  – Ritmi altissimi, è padrone del centrocampo. Alfiere indispensabile per Inzaghi in entrambi le fasi di gioco. Colonna (75’ Gagliardini sv).

Vecino 7 – Parte forte con il lancio ad innescare Dumfries in occasione della rete del vantaggio. Prestazione solida, arricchita dalla marcatura del poker interista. Sfrutta la chance concessagli da Inzaghi.

Dimarco 7 – Doppio assist vincente: da fermo e in movimento. Prova convincente e mancino sempre caldissimo per il prodotto della cantera. La titolarità di Perisic è in pericolo.

Correa 5,5  – Qualche guizzo ma fine a se stesso. Costretto subito ad uscire per una dolorosissima botta al bacino (29’ Dzeko 7,5 – Segna sì a risultato acquisito, ma sono comunque due gol di pregevole fattura. Per una volta è letale sottoporta).

Lautaro Martinez 7,5 – Assatanato, rincorre ogni palla e quando punta è imprendibile per i malcapitati difensori avversari. Indirizza subito la partita, d’alta scuola il velo con il quale smarca Dzeko sul 5-0. Spacca anche la traversa a Skorupski battuto: ‘Toro’ scatenato (67’ Sanchez 6,5 – Il tempo di servire la palla a Dzeko per il tennistico 6-0).

All. Inzaghi 8 – Inter straripante che la sblocca subito e mette in ghiaccio la partita già prima dell’intervallo. Macchina da gol impressionante: 15 reti in appena 4 partite in campionato. Squadra che gira a meraviglia nonostante le novità odierne di formazione. La risposta che serviva dopo il deludente pari con la Sampdoria e la beffa contro il Real Madrid in Champions.

BOLOGNA

Skorupski 4,5 – Piuttosto incerto sull’incornata di Skriniar: colpe da condividere con Hickey. Travolto dalla furia nerazzurra.

De Silvestri 4,5 – In affanno quando viene puntato, ricorre alle maniere forti su Correa ad inizio partita. Malissimo sul tris di Barella (75’ Theate 6 – Firma il gol della bandiera).

Medel 4 – Si addormenta dopo sei minuti su Lautaro Martinez che lo beffa sul vantaggio dell’Inter. Non certamente un bel biglietto da visita… 

Bonifazi 4,5 – In costante apnea anche lui di fronte ad un’Inter scatenata. Medel, di certo, non lo aiuta.

Hickey 3 – Dumfries fa quello che vuole, lo scozzese non lo prende mai e viene costantemente saltato sulla fascia dall’ex PSV. Per non farsi mancare niente, si fa beffare da Skriniar sulla rete del 2-0. Pomeriggio da dimenticare e pure in fretta (56’ Dijkd 5 – Anche lui in netta difficoltà contro Dumfries).

Svanberg 5 – Il gioiellino del Bologna fatica ad emergere in mediana. Le qualità ci sono ma per certi livelli bisogna fare ancora tanta strada (56’ Vignato 5 – Mobile ma ormai il Bologna ha poco da dire nel tremendo pomeriggio del ‘Meazza’).

Dominguez 4,5 – Le furie nerazzurre sbucano da tutte le parti: non fa argine in mediana e anche l’apporto in fase di costruzione è praticamente nullo (69’ van Hooijdonk 5 – Entra a risultato già acquisito).

Skov Olsen 5 – Parte bene sulla destra ma è un fuoco di paglia. Bastoni e Dimarco hanno vita facile.

Soriano 6 – L’unico che ci prova e che crea scompiglio alla difesa di casa. Handanovic lo mura sul più bello, nella ripresa bel filtrante per Sansone che spreca goffamente.

Sansone 4 – Si mangia un gol praticamente fatto: la volée al limite dell’area piccola è quasi meglio di un rigore… Dopo l’intervallo butta alle ortiche un pericoloso contropiede, sbagliando l’appoggio per il solissimo Arnautovic (56’ Barrow 5 – Non è la giornata adatta per lasciare il segno).

Arnautovic 4,5 – L’ex della contesa ci tiene a fare bella figura ma si perde tra i colossi della retroguardia di Inzaghi. La squadra non lo aiuta, lui fa poco per impensierire Handanovic.

All. Mihajlovic 3 – Figuraccia storica per il Bologna, mai pervenuto a San Siro a parte qualche lampo nel primo tempo e il gol nel finale di Theate. I presupposti non erano certo questi dopo una partenza positiva in campionato. Servirà una bella strigliata negli spogliatoi dopo una batosta del genere. Esce furibondo dal prato di San Siro.

Arbitro: Ayroldi 6,5 – L’Inter indirizza subito la partita, ha poco lavoro nel pomeriggio del ‘Meazza’. Direzione comunque senza macchie.

TABELLINO

INTER-BOLOGNA 6-1
6’ Lautaro Martinez; 30’ Skriniar; 34’ Barella; 55’ Vecino; 62’ e 68’ Dzeko; 87’ Theate (B)

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij (67’ Ranocchia), Bastoni (75’ Kolarov); Dumfries, Barella, Brozovic (75’ Gagliardini), Vecino, Dimarco; Lautaro Martinez (67’ Sanchez), Correa (29’ Dzeko). A disposizione: Radu, Cordaz, D’Ambrosio, Darmian, Calhanoglu, Perisic, Satriano. Allenatore: Inzaghi

Bologna (4-3-3): Skorupski; De Silvestri (74’ Theate), Medel, Bonifazi, Hickey (56’ Dijks); Svanberg (56’ Vignato), Dominguez (69’ van Hooijdonk); Skov Olsen, Soriano, Sansone (56’ Barrow); Arnautovic. A disposizione: Bardi, Binks, Soumaoro, Mbaye, Amey, Santander, Orsolini. Allenatore Mihajlovic

Arbitro: Ayroldi (Molfetta)
VAR: Guida
Ammoniti: De Silvestri (B), Hickey (B)
Espulsi:
Note: spettatori 35.278; recupero 1’ e 1’