Serie A, UFFICIALE: stangata Sarri, il motivo non è solo nell’espulsione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:03

Dura decisione del giudice sportivo nei confronti di Maurizio Sarri, allenatore della Lazio dopo l’espulsione nella gara con il Milan

Sarri
Maurizo Sarri © Getty Images

Stangata del giudice sportivo per Maurizio Sarri, allenatore della Lazio. L’espulsione al termine della gara contro il Milan per il battibecco avuto con Saelemaekers costa caro al tecnico di Figline. Due giornate di squalifica per lui decise dal giudice sportivo che le motiva non soltanto con il rosso: l’espulsione porta ad un turno di stop per – si legge sul comunicato – “aver cercato uno scontro verbale con un calciatore della squadra avversaria, assumendo un atteggiamento intimidatorio e inveendo contro il medesimo con parole minacciose”. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Milan-Lazio, decisione UFFICIALE: esposto alla Figc

L’altra giornata, invece, arriva da quanto accaduto nel tunnel che porta negli spogliatoi. Come si legge sul comunicato del giudice sportivo, Sarri ha “contestato la decisione arbitrale proferendo espressioni blasfeme”.